iOS 13: confronto prestazioni con iOS 12.4.1

| 19 settembre 2019 | 15 commenti

Il grande giorno è arrivato, oggi a partire dalle ore 19 sarà possibile scaricare e installare iOS 13 sugli iPhone 6S e successivi, incluso l’iPhone SE.

La storia insegna che non sempre aggiornare al nuovo sistema operativo su un iPhone, soprattutto con hardware più vecchio, è stato conveniente dal punto di vista delle prestazioni, e l’impossibilità di effettuare il downgrade ha reso e rende tutt’ora difficile per molti la decisone se effettuare l’update o meno.

Dopo lo scandalo del “batterygate” del 2018, Apple a promesso che avrebbe concentrato i propri sforzi sulle prestazioni, ed infatti con iOS 12 per la prima volta non si è verificato un rallentamento sugli iPhone compatibili più vecchi, e c’è stato anche un significativo miglioramento delle prestazioni generali rispetto alla versione precedente di iOS.

La promessa di Apple non era a tempo perché anche con iOS 13 tutti gli iPhone guadagnano in prestazioni, in particolare modo gli iPhone 6S, iPhone SE e l’iPhone 7.

Su ogni dispositivo utilizzato per le prove è stato adoperato lo stesso account iCloud, e su tutti è stata completata la sincronizzazione dei contatti, preferiti di Safari, note e così via, ma ben più importante la capacità massima della batteria di ogni telefono era superiore all’80%, quindi durante le prove non si attivato la funzione che rallenta le prestazioni del processore per evitare lo spegnimento dell’iPhone, che tante polemiche aveva suscitato nel 2018. 

IOS 13 iPhone 6S

Come di consueto, i test hanno riguardato il lancio di una serie di applicazioni: Safari, Fotocamera, Impostazioni, Mail, Messaggi e Calendario. Non si tratta di prove necessariamente indicative, ma piccole differenze in positivo o negativo possono avere un grande impatto sulle prestazioni nel corso del tempo. I tempi registrati sono una media di tre lanci per ogni app che sono stati monitorati con un cronometro. Anche la prova dell’avvio a freddo è stata eseguita per tre volte su ogni iPhone.

IPhone SE iOS13

In termini percentuali, i miglioramenti sono nell’ordine del 10-15%, e se in Impostazioni/Generali/Accessibilità si attiva l’opzione “Riduci movimento”, ogni smartphone guadagna non poco in reattività.

IPhone 7 iOS 13

Tag: , , , , , , ,

Argomento: iOS

Commenti (15)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. Stewie ha detto:

    Ottimo lavoro di Apple e anche dell’Uomo Ragno, utle come sempre.

  2. PaolOS ha detto:

    Solo io trovo che l’avvio a freddo che richiede una quindicina di secondi sia ancora troppo lungo?

  3. dactylium ha detto:

    5-6 secondi per l’avvio di Safari?
    Mi sembra un’eternità.
    Come si giustifica una prestazione così scadente rispetto ai tempi di avvio di altre app Apple?
    Comunque grazie per le prove, sono informazioni utili. 👍
    Ciao.

    • Stefano Donadio ha detto:

      La prova di Safari è stata eseguita in questo modo:
      – è stato aggiunto alla Home il link di Spider-Mac
      – è stata vuotata la cache dalle Impostazioni
      – è stato lanciato Safari utilizzando il link di Spider-Mac, e atteso il completamento del caricamento completo della homepage.

      • dactyllium ha detto:

        Ah, ok, grazie Stefano, allora non era il puro avvio dell’app.
        Hai caricato anche una pagina.
        Ora mi torna, grazie, ero già in ansia per il mio vecchio SE.
        Grazie ancora per i test.
        Ciao.

  4. Robi_696 ha detto:

    Bene, sembra che ci siano miglioramenti anche sui modelli più vecchi. Sarà l’ultimo aggiornamento per il mio SE ?

  5. giox ha detto:

    Grandissimo STEEEEEEEEEE!!!! Il test più funzionale presente sul web, pubblicato sul blog più serio ed affidabile che esiste sul web in materia Apple e di informatica in generale! Non mi stancherò mai di ripeterlo…: Spider-Mac Number One!
    P.S.: il 6s tiene ancora banco 💪🏼😍

    • giox ha detto:

      Aggiornato al day one, e sono molto soddisfatto dell’avanzamento di versione. Se non spuntano problemi nelle prossime ore, direi che le prestazioni non decadono affatto con il passaggio ad iOS 13 (sul 6s Plus), anzi, l’elenco delle novità di cui si beneficia, è veramente corposo 😍.

      Uniche note dolenti:

      1) Mail: continua ad avere problemi con i messaggi pec (accadeva anche con iOS 12 e precedenti), le apre (anche se con iOS 13 ho notato maggiori difficoltà anche solo nell’apertura del messaggio pec ricevuto), ma poi, se si tenta di aprire uno degli allegati presenti nel messaggio pec, ritorna alla home di iPhone e mette Mail in background (su iOS 12 compariva a scherno un messaggio che avvisava che non era possibile aprire l’allegato);

      2) Safari: ho notato (mi pare faccia parte del pacchetto Continuity) che le tab aperte su Safari su iOS13, non vengono più “viste” su Safari dagli altri dispositivi (macOS Sierra e iOS12 nel caso in specie; parlo della possibilità di vedere in Safari, tramite la funzione “Mostra panoramica pannelli”, le tab Safari aperte sugli altri dispositivi collegate al proprio iCloud); capisco che il pacchetto continuity funziona parzialmente sui vari device/laptop a seconda anche della dotazione hardware, ma fino a prima di iOS13, la funzione di cui parlo andava alla grande, quindi, essendo una funzione pre esistente, mi sembra strano l’abbiano eliminata (preciso che elenco lettura e i segnalibri continuano a funzionare in tempo reale, se si modificano su uno dei dispositivi, gli altri si aggiornano live).

      Spider-Mac, soprattuto in merito al punto 2, cosa ne pensi? Funziona tagliata dall’alto o semplici casistica limite (visto anche la differente generazione cui appartengono le tre versione OS che uso) che verrà corretta in futuro?
      La ritengo una funzione comoda, confesso che mi mancherebbe se non dovessero integrarla nuovamente.
      Se poi mi dai un tuo parere anche sul già noto punto 1, sarebbe grandioso!!!

      In ogni caso, esiste una possibilità di comunicare in modo costruttivo ad Apple i due problemi di cui sopra? Non ho la presunzione di poter incidere sulla possibilità di vedere risolto il problema, anche perché, avranno sicuramente molto altro a cui pensare 😂 però mi piacerebbe comunque evidenziare il problema che ho rilevato ed eventualmente conoscere il loro parere sulla questione (se però arriva qualche dritta sulle argomentazioni di cui sopra direttamente da Spider-Mac, la seconda parte, quella di conoscere il loro pare, diventerebbe superflua 😎)

      Grazie Stè, anche solo per la lettura della “stele” di cui sopra 😁.

  6. Tonino ha detto:

    Ottimo. Questo articolo mi tranquillizza e mi ispira fiducia ad aggiornare prima del previsto il mio amato iPhone SE. Lunga vita a Spider Mac 😊

  7. Francesco ha detto:

    Grazie, ti seguo da tempo e sei sempre serio ed affidabile

  8. Simone Richelmy ha detto:

    Fatto aggiornamento tramite iTunes di un iPhone 8 64GB e problema 1) non mi sincronizza i Promemoria 2) la batteria si scarica alla velocità della luce 3) i benchmark di GeekBench 4 dimostrano un lieve peggioramento in CPU single-core e in Compute metal e un più marcato degrado in CPU multi-core

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *