SPIDER-MAC è Google Ads-free

| 7 ottobre 2019 | 22 commenti

Spidey face fxDa oggi, SPIDER-MAC è AdWords-free o meglio Google Ads-free, cioè senza banner pubblicitari di Google. 

Dopo essere passato da Gmail a @icloud.com (Perché ho smesso di utilizzare Gmail, e come passare ad un altro servizio e-mail), adottato il motore di ricerca rispettoso della privacy DuckDuckGo, “rifiutato” anche solo di prendere in considerazione di utilizzare Google Drive, Google Foto, e qualsiasi altra cosa collegata all’eco-sistema del colosso di Mountain View, sembrava quasi una incongruenza che proprio su questo blog apparissero i banner pubblicitari del “Grande fratello” di Internet.

E così, nell’era del rispetto per la privacy, adesso troverete solo i banner pubblicitari ufficiali di Apple, che proprio della privacy fa il suo punto di forza.

Non è stata una scelta facile perché così viene meno una importante risorsa economica del blog, ma era la cosa giusta da fare.

Con i saluti del Vs amichevole Spider-Mac di quartiere

Tag: ,

Argomento: Notizie

Commenti (22)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. Lucio ha detto:

    Spendo poche righe solo per fare i complimenti per questa scelta che poteva anche essere “parziale” cioè limitare gli ads, sempre che sia possibile farlo. Ormai ci sono siti web in cui si intravede la notizia sotto dodicimila banner di ogni tipo. Uno schifo.
    Bravo e grazie.

  2. Stefano ha detto:

    Grande Spider-Mac,
    Anche io, come te, ho fatto quelle scelte… già da un po’ 🙂
    E senza effetti collaterali, soprattutto DuckDuckGo non mi fa affatto rimpiangere G(randeFratello)oogle.

    Ciao,
    Stefano

  3. Massimiliano ha detto:

    Fantastico!!! 👏🏻 Adesso funziona perfettamente sia su macOS sia su iOS senza più il problema che mi davano gli ad-blocker (due diversi secondo il sistema). 😃👍🏻🍾

    Solo una cosa: già da diverso tempo non visualizzo più in alto le sezioni TIP MAC e INDISPENSABILI: è normale?

    Grazie di tutto

    Uomo ragno sempre il migliore

    • Stefano Donadio ha detto:

      Entrambe le sezioni saranno ripristinate a breve (è in corso una riorganizzazione dei tag e rubriche che dovrebbe semplificare la consultazione degli articoli).

    • Massimiliano ha detto:

      EC: su iOS funziona regolarmente con ka-block!
      Continua a non funzionare con l’ad-blocker della versione beta di Malwarebytes: glielo segnalerò nuovamente.

      Non capisco perché però mi capiti solo con questo sito a prescindere dalle whitelist.

      Purtroppo, per colpa degli altri siti che hanno pubblicità superinvasiva l’ad-blocker si rende necessario

  4. ilfolle ha detto:

    coerente, come sempre.
    complimenti.
    Luca

  5. Michele ha detto:

    Anch’io ho fatto questa scelta di sostituire i servizi Google con altri, rimane solo YouTube che per il momento non ha rivali. Come ti comporti tu in questo caso?

  6. Fabio ha detto:

    Massimo rispetto!!!!

  7. sergiovisco ha detto:

    Complimenti per la tua coerenza! Ti continuo a seguire anche per questo. Bravissimo sempre nelle tua analisi.

  8. KingMac ha detto:

    Interessante come scelta, ma non hai / abbiamo il gruppo su Google Gruppi? 🤔

  9. theItN ha detto:

    In un epoca della storia tecnologica in cui si contano sulle dita coloro i quali vedono l’internet come un posto di divulgazione e cultura prima che un posto per fare soldi, onore al merito e chapeau. 👏

  10. enriot ha detto:

    Anche per questo, la mia “pagina iniziale” é la Tua. Grande 👍

  11. Donger ha detto:

    Chapeau! 👏👏👏

  12. Mirco ha detto:

    Complimenti per la scelta, io uso Qwant, quali sono le differenze con DuckDuckGo.

  13. dataghoul ha detto:

    Complimenti per la scelta coraggiosa! 🙂

Aggiungi un commento