macOS Catalina: ripristinare dopo un aggiornamento andato male

| 10 ottobre 2019 | 12 commenti

Avete mai installato un aggiornamento software per poi scoprire che era meglio non farlo perché una applicazione non funziona più oppure lo sviluppatore ha eliminato proprio quella opzione che vi serviva?

macOS Catalina aggiunge una nuova funzionalità che “scatta un’istantanea del disco di avvio” appena prima di effettuare un aggiornamento, e consente di ripristinare il Mac a quello stato via macOS Recovery. 

Si tratta di un uso intelligente della funzione delle istantanee o snapshot del filesystem APF, ma ci vuole un bel po’ di spazio su disco perché viene salvato lo stato del disco d’avvio pre e post aggiornamento. Le istantanee vengono conservate solo per un giorno, e se non si dispone di sufficiente spazio libero a disposizione non saranno disponibili.

Eppure, questo è davvero un grande funzionalità, che per ironia della sorte è stato introdotto in una versione del sistema operativo che rompe volutamente compatibilità con più di un decennio di applicazioni MacOS . Almeno sarete in grado di ripristinare, dopo quello successivo.

La procedura per il ripristino da una istantanea è molto semplice, di seguito trovate i vari passaggio.

Ripristino da un’istantanea

1. Riavviate il Mac tenendo premuti i tasti comando-R (⌘-R) per accedere alla partizione macOS Recovery.

MacOS Recovery

2 Dopo alcuni istanti d’attesa, apparirà il pannello Utility macOS, selezionate “Ripristina da backup di Time Machine” (non è necessario avere il disco di backup di Time Machine collegato perché le istantanee di APFS vengono slavate sul disco d’avvio).

Ripristina da backup Time Machine

3. Click sul pulsante “Continua”, e verrà effettuata una ricerca di tutte le unità collegate al Mac.

Ripristina da time Machine

4. Selezionate Macintosh HD (che è il nome di default del disco d’avvio di ogni Mac) e ancora un click su Continua.

Macintosh HD

5. La schermata successiva mostra un elenco delle istantanee locali. Per ognuna viene riportata la data, l’orario e anche la versione di macOS. Selezionate lo snapshot che corrisponde al momento precedente all’aggiornamento andato male, e confermate l’azione.

Selezione instantanea locale

La durata dell’operazione di ripristino può variare in base ai numero dei dati inclusi sul disco d’avvio. Al termine, macOS e tutte le tue app torneranno a funzionare come prima dell’aggiornamento.

Tag: , , , , ,

Argomento: Mac

Commenti (12)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. batpaxMassimiliano ha detto:

    Buonasera a tutti, volevo sottoporvi un problema che si sta presentando da quando ho installato il nuovo sistema operativo Catalina sul mio MacBook PRO Retina (2015). Ebbene l’ applicazione MAIL ha smesso di funzionare, in pratica una volta aperto va in crash sistematicamente. Dopo una serie di tentativi ho scoperto che disabilitando tutti gli account configurati, MAIL riprende a funzionare. A questo punto ho iniziato a riabilitare i vari account partendo da Apple senza alcun problema e subito dopo aver riabilitato un account GMAIL, si è ripresentato il problema: Chiusura inaspettata di Mail!!! Qualcuno si è imbattuto nello stesso problema?

  2. batpax ha detto:

    Ho fatto come hai suggerito, ed il problema sembra essere risolto. Il client di posta MAIL non ha più “crashato”…. meglio cosi!
    Grazie del suggerimento Stefano 😉

  3. dactylium ha detto:

    Scusa Stefano, volevo chiederti se queste istantanee locali vengono generate automaticamente e con quale frequenza o in quali occasioni.
    Grazie, ciao.

  4. Paolo ha detto:

    Buongiorno Stefano l’istantanea viene salvata solo sul disco di avvio non è possibile salvarla su un disco esterno collegato grazie ciao

    • Stefano Donadio ha detto:

      Non avrebbe senso, l’istantanea dell’APFS è una funzionalità pensata per quando non si ha il disco di backup di Time Machine, che permette di fare più o meno la stessa cosa ripristinando ad una versione precedente del sistema operativo in caso di bisogno.

  5. Paolo ha detto:

    Hai ragione, pensavo solo fosse più pratico ripristinare da un istantanea.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *