Magicplan per iOS, per mappare una abitazione in pochi touch

| 17 ottobre 2019 | 0 commenti

MagicplanMagicplan iOS

Quando bisogna restaurare o reinventare una casa da zero, la prima operazione che si fa è disegnare su un foglio di carta la forma e le misure degli ambienti. Si tratta di un’operazione necessaria, ma che richiede tempo e precisione, per avere poi tra le mani un disegno il più fedele possibile alla realtà.

Oggi per mappare un’abitazione basta un iPhone o iPad con iOS 11 e l’applicazione Magicplan Punteggio 4 ragni, capace di sfruttare efficacemente la tecnologia ARKit di Apple. Grazie all’uso della realtà aumentata, per prendere le misure della stanza tutto quello che bisogna fare è puntare la fotocamera ai suoi angoli. Il layout e la misurazione delle distanze (con buona precisione) vengono calcolate automaticamente dal sistema. In caso di errori, è comunque possibile fare delle modifiche manuali in seguito.

L’unica difficoltà che si può incontrare è la presenza di mobili molto ingombranti a ridosso degli angoli, anche se in questo si incontrerebbero delle difficoltà a prendere le misure anche con un metro da cantiere.

Una serie di reticoli che seguono la geometria del pavimento e che si posizionano automaticamente in base all’inclinazione del dispositivo, aiutano comunque a individuare l’ipotetico angolo, anche se nascosto dal mobilio.

Magicplan può tornare utile per chi deve fare lavori in casa, ma anche agli agenti immobiliari, imprese edili, e a chi ha intenzione di vendere o affittare l’abitazione e vuole arricchire l’annuncio online con una planimetria dall’aspetto professionale. A conti fatti si tratta di una delle migliori utility viste su iOS.

La versione gratuita di Magicplan ha alcune limitazioni, per esportare la planimetria in formato DXF, PDF, SVG o PDF bisogna pagare 3,49 € per singolo progetto o attivare l’abbonamento standard per 9,99 € al mese.

Considerazioni finali

Come la realtà aumentata può essere applicata con successo nel mondo reale. Da provare.


LEGENDA
 Ottimo. Confrontato con altri del suo genere, è il migliore in assoluto.
 Buono. Mancano uno o due funzionalità per essere ottimo.
 Sufficiente. Buon rapporto tra qualità e prezzo.
 Insufficiente. Bug e difetti ne sconsigliano l’acquisto o l’utilizzo.
 Pessimo. Con gravi problemi hardware o software, inutilizzabile.

Tag: ,

Argomento: iOS

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *