Accadde oggi: Apple rilascia Macintosh Classic II, la fine di un’era

| 20 ottobre 2019 | 0 commenti

Macintosh Color Classic II

10 ottobre 1993 Apple rilascia il Macintosh Color Classic II, l’ultimo dei Mac da 9 pollici compatti.

Conosciuto anche con il nome di Performa 275, il Classic Color II finirà per diventare una sorta di oggetto da collezione dal momento che Apple decise di commercializzarlo solo in Canada, Giappone ed Europa.

Il suo predecessore, il Macintosh Color Classic originale, aveva debuttato nel febbraio 1993. È stato il primo Mac con un monitor a colori integrato, e l’espandibilità era garantita da una porta PSD compatibile con le schede dei computer Macintosh LC.

Il Macintosh Color Classic era il computer che tutti aspettavano dal 1984, ma era assurdamente sottodimensionato, tanto che finì per occupare il posto di macchina entry-level. Il problema erano i 10 MB di RAM massimo, che si rivelano insufficienti per la maggioranza degli utenti anche nel 1993. Inoltre il bus dati a 16 bit era lento e la risoluzione del monitor 512×384 pixel inadeguata, tanto che molti giochi non giravano correttamente.

Il Macintosh Color Classic risolveva la maggior parte di questi problemi, pur mantenendo fattore di forma dell’originale, era una sorta di iPhone “s”. Infatti pur avendo un design immutato, il Macintosh Color Classic II aveva il doppio della RAM e così come la CPU era due volte più veloce del modello che sostitutiva, ma manteneva la stessa risoluzione del monitor.

Tag: ,

Argomento: Mac, Notizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *