Modalità notte: iPhone 11 a sorpresa supera il Google Pixel 4

| 21 ottobre 2019 | 7 commenti

Mentre il Pixel 4, il nuovo smartphone ammiraglia di Google, sarà spedito in tutto il mondo solo a partire da domani, martedì 22 novembre, da oltreoceano arrivano i primi test da parte dei giornalisti che hanno ricevuto il telefono in anteprima per scrivere la recensione.

Quando Apple ha presentato la Modalità notte dei nuovi iPhone 11, da molti è stato visto come un tentativo un po’ tardivo per ridurre il divario negli scatti con poca illuminazione, soprattutto con il Pixel 3, che grazie alla modalità Night è stato ritenuto il migliore cameraphone.

Così, con il rilascio del Pixel 4 tutti si aspettavano un ulteriore miglioramento della Night mode di Google, ma non è stato così, almeno stando al confronto tra gli scatti effettuati con i due smartphone.

Pixel 4 iphone 11 night sight 1 100814221 orig

Nella prima fotografia, sia il Pixel 4 (a sinistra), sia l’iPhone 11 (a destra) sono in grado di illuminare tutta la scena, ma il telefono di Google ha perso gran parte della definizione e le ombre, e tutti i colori sono un po’ spenti. Lo scatto dell’iPhone 11 appare più equilibrato, riuscendo a mantenere l’integrità della notte ma illuminando le parti troppo scure.

Pixel 4 iphone 11 night sight 3 100814223 orig

In un altro scatto viene messo a confronto la capacità dei telefoni di riprodurre fedelmente i colori. Anche se non è una grossa sorpresa (nel mondo Android nessun produttore è in grado di tarare gli obiettivi come fa Apple), l’iPhone 11 (a destra) è quello che riesce a riprodurre i colori con maggiore fedeltà.

Tag: , , , ,

Argomento: Notizie

Commenti (7)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. Ruggero ha detto:

    OK, ma i taxi di NY non sono arancioni 🙂

  2. Cristiano ha detto:

    Ma parli di iPhone 11 o soltanto di iPhone 11 Pro?

  3. Cristiano ha detto:

    Ottimo! Grazie per l’informazione perché pensavo ci fosse una reale differenza fra i due proprio per la sola modalità notte (ma, appunto, non per le foto con illuminazione adeguata).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *