Apple: niente Mac touchscreen, no slot SD sui MacBook, il ritorno di Esc e le critiche al Chromebooks

| 14 novembre 2019 | 0 Comments

Schiller 9 to 5 Mac

Apple, per il tramite del suo responsabile marketing Phil Schiller, tenta di porre fine una volta per tutte ad alcuni insistenti rumor sull’arrivo di un Mac con display touch screen: non ci sarà nessuna fusione dei suoi sistemi operativi mobili e desktop. Tutti i tentativi e gli sforzi di Apple nell’integrare la tecnologia touch sui Mac è relegata al trackpad dei portatili, ha spiegato il manager di Cupertino.

Schiller ha evidenziato che l’unico tipo di “fusione” tra macOS e iOS è quella che conosciamo tutti già adesso: con Handoff è possibile passare da un iPad ad un iMac e vice-versa per terminare un lavoro, ad esempio; Catalyst di macOS Catalina permette di portare applicazioni per iPad sul Mac App Store; Sidecar consente di utilizzare l’iPad come secondo monitor, insomma, integrazione sì, fusione no.

Il manager Apple ha anche chiarito che non ci sarà un ritorno delle vecchie porte come lo slot SD sui MacBook, ed ha spiegato che il ritorno del tasto fisico Esc sul MacBook Pro 16” è stata una scelta dettata dall’esigenza di accontentare gli utenti pro che ne chiedevano a gran voce il ritorno, così come l’adozione sempre sul nuovo portatile di una tastiera sullo stile della Magic Keyboard dei Mac desktop.

Schiller ha precisato che l’attuale tastiera con meccanismo a farfalla non è riuscita ad accontentare tutti, una buona parte degli utenti la ama, ma i restati la odiano, da qui la necessità di creare una tastiera con meccanismo a forbice in grado di accontentare tutti.

Infine, Schiller ha criticato duramente la diffusione dei Chromebook di Google nelle scuole, definendoli “strumenti di test a basso costo” che non consentono ai bambini di imparare, evidenziando come invece l’iPad sia l’ideale.

Nel video in basso potete vedere e ascoltare l’intervista integrale rilasciata da Schiller a 9to5Mac.

Tag: , , ,

Argomento: iOS, Mac, Notizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *