È successo di nuovo: SSD 1TB sotto la quota psicologica dei €100

| 29 novembre 2019 | 17 Comments

SSD Crucial MX500

Dopo il SanDisk Plus, anche un altro SSD da 1TB scende sotto la quota psicologia dei €100, si tratta dell’SSD Crucial MX500 che si può acquistare per €99,90 invece degli abituali €120 (-17%) su Amazon, spese di spedizione incluse con Prime. Come tutti gli SSD di Crucial, anche questo modello gode di una ottima reputazione, infatti ha un punteggio di 5 stelle su 5 con oltre 4.000 recensioni.

La serie MX500 sono i primi SSD consumer di Crucial ad utilizzare la più recente NAND 3D TLC a 64 layer di Micron, mentre per il controller la scelta è ricaduta sul non proprio nuovissimo SMI SM2258, tutte cose che però assicurano un throughput in lettura e scrittura sequenziale di 560 e 512 MB/s, rispettivamente, prestazioni che permettono all’MX500 di compiere ad armi pari con il popolarissimo e velocissimo Samsung 850 EVO.

Per quanto riguarda la “vita”  dell’MX500, Crucial garantisce 360TB di riscritture contro i 150TB di riscritture del Samsung EVO 1TB. La garanzia è di 5 anni.

L’importanza di TRIM

TRIM è importante perché consente a OS X di indicare i blocchi che non sono più in uso in un’unità a stato solido, come ad esempio i blocchi liberati dopo l’eliminazione di uno o più file. Generalmente, l’operazione di cancellazione di OS significa che i blocchi data vengono contrassegnati come non in uso. TRIM permette al sistema operativo di passare questa informazione al controllore dell’SSD, il quale altrimenti non sarebbe in grado di sapere quali blocchi eliminare. Senza TRIM, un drive SSD può diventare progressivamente più lento nel tempo, e più lento a scrivere i nuovi dati.

A partire da OS X 10.10.4 Yosemite, Apple ha aggiunto il supporto TRIM anche per le unità a stato solido di terze parti, che però deve essere abilitato manualmente seguendo una facile procedura che trovate in quest’altro articolo click qui.

Tuttavia, c’è un bug in alcuni SSD di una manciata di produttori che possono causare la perdita di dati se TRIM è abilitato, e nell’elenco figura tutta la serie Samsung SSD 8*, incluso anche l’EVO 850.

Gli svantaggi di Garbage Collector

La maggior parte dei produttori di SSD, come Samsung, utilizza una tecnologia equipollente chiamata Garbage Collection, che aiuta a mantenere prestazioni ottimali liberando settori di memoria che non sono più in uso. Garbage Collection fa parte integrante del firmware dell’SSD, quindi il suo funzionamento non dipende dal sistema operativo del computer.

L’unica “seccatura” di Garbage Collector è che non solo bisogna disabilitare lo Stop del Mac perché questa tecnologia funziona solo quando l’SSD è inattivo, ma per portare a termine il lavoro di “pulizia” sono necessarie 6-8 ore, e in molti lasciano il computer accesso di notte per questo motivo. Per questo motivo è decisamente più pratico ed efficace abilitare TRIM.

Tutorial per sostituire l’hard disk

Per sostituire l’hard disk del vostro Mac potete seguire le istruzioni del famoso sito americano iFixIt, che ha pubblicato dei tutorial fotografici facili da seguire per la maggior parte dei computer Apple.

Tag: , , ,

Argomento: Mac

Commenti (17)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. attilio ha detto:

    Una domanda: un amico ha un iMac di uno o due anni al massimo, purtroppo con disco meccanico e pare sia il più lento mac dell’universo. Che dipenda dl sistema operativo che non gira bene su un disco meccanico? Avrebbe senso acquistare per esempio questo Crucial e installarci l’OS per usarlo come disco esterno di avvio? Quale case scegliere?
    Grazie

  2. attilio ha detto:

    Grazie! Io gli consiglierei di provare questa soluzione, ma credi che sia effettivamente risolutiva?

  3. attilio ha detto:

    Grazie!

  4. Nicola ha detto:

    Ciao Stefano, puoi indicarmi un case per ssd con Thunderbolt 2?
    Interessa anche a me acquistarlo.
    Grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *