Accadde oggi: Apple diventa una Società per Azioni

| 7 gennaio 2019 | 0 commenti

Mike Markkula

3 gennaio 1977 Apple Computer diventa ufficialmente una Società per Azioni. Dei tre fondatori iniziali solo Steve Jobs e Steve Wozniak figurano nello statuto societario, il terzo, Ron Wayne era già uscito dall’affare vendendo la sua quota per $ 800.

Tuttavia, in questa fase della storia di Apple c’è un’altra persona che svolgerà un ruolo fondamentale, anche se ai più è sconosciuta: Mike Markkula (nella foto in alto insieme a Steve Jobs).

Apple era stata fondata il 1° aprile 1976, poco dopo fu messo in vendita il computer Apple I per $666,66 (“Woz” amava ripetere le cifre). Tuttavia, nonostante l’Apple I sia il più costoso personal computer di tutti i tempi perchè sono poche le unità arrivate funzionanti fino ad oggi e per il valore storico, in realtà non riscosse una grande successo, anche perchè, come noto, gli Apple I furono assemblati nel garage della casa dei genitori di Jobs, quindi il numero di esemplari fu estremamente limitato, inoltre era composto dalla sola scheda logica, e gli utenti dovevano aggiungere monitor, tastiera e anche il case, quindi era diretto principalmente agli smanettoni dell’epoca. E, a differenza dei successivi computer Apple, non era così avanti rispetto alla concorrenza, probabilmente sarebbe stato completamente dimenticato se Apple non avesse riscosso il successo che conosciamo. 

L’Apple II era completamente diverso. Fu il primo vero computer Apple di massa, veniva fornito con una tastiera, case, compatibilità BASIC e forse ben più importante, grafica a colori. Successivamente, le funzionalità dell’Apple II furono aumentare aggiungendo periferiche come il floppy drive Disk II 5 1/4-inch e software di primissimo livello, che andavano dai giochi agli strumenti di produttività come VisiCalc, il primo foglio di calcolo.

Produrre l’Apple II richiedeva molti più soldi di quelli che Jobs e Wozniak possedevano, ma fortunatamente intervenne un “angelo investitore”, il 28enne Markkula, che aveva fatto milioni in stock options acquistate come marketing manager per Fairchild Semiconductor e Intel.

Markkula fu indicato a Wozniak e Jobs da Donald Valentine, e contattato da Jobs per presentare il neonato Apple II. Nel novembre 1976, Markkula accettò di aiutare Jobs e Woz creando un business plan per Apple che aveva come obiettivo un fatturato di $500 milioni entro 10 anni. 

Markkula investì $92.000 e ottenne sul 30% di Apple Computer, e contribuì anche a far avere parte del milione di dollari prestati da Bank of America.

La produzione partì il 3 gennaio 1977 e il mese successivo Michael Scott divenne il primo CEO di Apple con uno stipendio di $ 26.000 all’anno. L’Apple II fu presentato da Steve Jobs con uno spettacolare keynote il 5 aprile del 1977 e lanciato sul mercato il 5 giugno dello stesso anno.

Tag: , , ,

Argomento: Accadde oggi

Aggiungi un commento