Recensione: Street Fighter IV per iPhone

21 settembre 2010 ore 10:49 | di | 8 commenti

Appassionati di tutto il mondo di Street Fighter potete esultare perché Capcom ha finalmente rilasciato una versione di Street Fighter IV per la piattaforma iPhone. Anche se la grafica e le caratteristiche non sono paragonabili a quelle del videogame per console, Street Fighter IV per iPhoneiPod touch riproduce fedelmente lo spirito degli intensi combattimenti uno-contro-uno che contraddistinguono la serie.
MarsEdit010.jpg

 

Agli estimatori del genere probabilmente non piacerà più di tanto il gioco per alcune “assenze”, quindi cerchiamo di fare il punto della situazione: Street Fighter IV per l’iPhone è dotato solo di 12 dei 19 personaggi – Ryu, Ken, Blanka, Guile, M. Bison, Dhalsim, Chun-Li, Cammy, Zangief, C. Viper e E. Honda dell’originale Street Fighter II, insieme al nuovo Abel arrivato da Street Fighter IV- e tutti sono disponibili fin dall’inizio, e forse questa è la prima delusione, dato che è poco più della metà del cast originale e non ci sono personaggi o livelli sbloccabili. La grafica, pur impressionante per la piattaforma, è più simile a Street Fighter II che IV – il livello dei dettagli e dei poligoni durante i combattenti lascia un po’ a desiderare, anche se il taglio delle scene rispecchia la grafica di Street Fighter IV.

 

La prima domanda che viene in mente è come un gioco arcade da console estremamente dipendente da un joystick fisico per i movimenti, si comporta con un joystick virtuale touch-screen, e la risposta è: incredibilmente bene. Gli sviluppatori hanno impiegato mesi per realizzare i controlli di Street Fighter IV per iPhone, garantendo la possibilità di portare con precisione gli attacchi e i combo. Il joystick virtuale di grandi dimensioni consente di effettuare con incredibile esattezza i movimenti necessari per eseguire le mosse speciali. Ma i pulsanti di attacco sono ridotti a quattro tasti: pugno, calcio, mossa speciale e “charge attack”. Il limitato numero di pulsanti è comprensibile considerando le dimensioni dello schermo piccolo, ma non mancherà probabilmente di irritare alcuni puristi.

 

Molti veterani di Street Fighter apprezzeranno che le mosse e le combinazioni originali sono state conservate, anche se qualcuno potrà essere infastidito per il fatto che i non veterinari come me sono grado di eseguire le stesse mosse difficili premendo semplicemente il pulsante SP (special move). Allo stesso modo, super combo extra-special e ultra combo possono essere eseguiti con i movimenti del joystick o sfiorando una delle due barre che si trovano nella parte superiore dello schermo. La prima, il “misuratore vendetta” si riempie quando si prendono colpi, mentre la seconda “super combo vendetta” si riempie quando si realizza un hit. Una volta che la barra è piana (o quasi), sfiorandola con un semplice “touch” si possono eseguire alcune mosse “piuttosto mortali”.

 

Mentre è necessario un bel po’ di tempo e abilità per avere il pieno controllo del joystick, il pulsante SP e le barre vendetta/super combo sono facili da azionare, anche se c’è il rischio di assuefarsi a queste “scorciatoie” perdendo non poco dello spirito del gioco.

 

Ci sono diversi modi per tenervi occupati, ma il multiplayer Bluetooth finirà sicuramente per essere il vostro preferito. “Solo play” include diverse opzioni: tournament (torneo), free sparring (combattimento libero), dojo (allenamento) e training room (per provare i colpi). La modalità torneo è troppo rapida e poco longeva. Ci sono voluti una decina di miunti per completare il gioco e il finale è lo stesso per ogni personaggio. Non c’è una opzione di salvataggio, quindi se abbandonate il gioco, dovrete ricominciare da capo. Dojo è un una sessione di allenamento – l’ideale per chi non ha mai giocato a Street Fighter o se semplicemente avete bisogno di un po’ di tempo per abituarvi ai controlli del joystick non-fisico. Free-sparring prevede combattimenti uno-contro-uno contro il computer, e training room è come di combattimento libero, ma il personaggio controllato dal computer non reagisce.

 

Come anticipato, la caratteristica più allettante di Street Fighter IV per la iPhone è la modalità multiplayer. Al momento (teniamo incrociate le dita sperando in un aggiornamento), il videogame supporta solo la tecnologia Bluetooth. La modalità multiplayer (o “Versus”) funziona senza troppi intoppi d è veloce, praticamente non c’è ritardo, anche quando ho giocato sul un iPhone 3G contro un 3GS. L’unico problema che ho incontrato è stata la mancanza di avversari, dopo tutto, il gioco costa €7,99… (una modalità multiplayer online diventa quanto mai necessaria).

 

Considerazioni finali

Street Fighter IV è semplicemente il miglior picchiaduro con cui ho giocato su iPhone, ma manca di profondità considerato il prezzo. Come ho già detto, c’è solo solo una parte dei personaggi originali, non ci sono livelli o personaggi sbloccabili, non c’è nessuna funzione di salvataggio, i controlli sono stati semplificati e la modalità torneo è purtroppo rapida. Capcom ha speso molto tempo per realizzare i controlli e la modalità multiplayer, e direi che questo supplisce alla mancanza di un “solo play” interessante (chi vuole davvero giocare a Street Fighter da solo?). Senza la modalità multiplayer on-line e un cast di personaggi più ampio, il gioco appare però incompleto.

 

Detto questo, Street Fighter IV è un videogame divertente – indipendentemente se si è giocato o meno con la versione originale – e costa solo una frazione del gioco per console. Se avete numerosi amici con iPhone e appassionati di Street Fighter, direi che vale assolutamente la pena acquistare questo videogame. Se siete da soli, allora vi consiglio di attendere un aggiornamento che estenda il multiplayer o offra funzionalità più robuste nella modalità “solo play”.

 

Punteggio (da 1 a 5): 4.gif

Pro: gioco divertente; controlli ben realizzati; estrema precisione del joystick; mosse e combo originali; ottimo multiplayer Bluetooth. 

Contro: mancano numerosi personaggi; niente livelli o personaggi sbloccabili; manca il multiplayer online; comandi semplificati. 

Compatibilità: qualsiasi iPhone e iPod touch con firmware 3.0 o versione successiva.

Prezzo: €7,99 (disponibile su App Store).

Produttore: Capcom.

Approfondimenti: , ,

Argomento: iOS

Commenti (8)

RSS commenti

  1. Christian ha detto:

    Stefano non è il caso di giocare un po’ meno per dedicarsi alla conoscenza della lingua italiana?

    Si dice e si scrive “a cui ho giocato”, altrimenti il gioco diventa il premio messo in palio ad una scommessa.

    Ti seguo da anni, ma francamente sei una frana con la tecnologia (HTML in primis) e con la tua lingua.

    Per uno che pubblica un blog su prodotti tecnologici, per passione o per lucro, è una pessima presentazione e non c’è curriculum che tenga.

  2. Stefano Donadio ha detto:

    Ooops… ho corretto, “grazie”.

    P.S. Sembri mia suocera.

  3. Clarus ha detto:

    Veramente un bel gioco, l’ho acquistato da qualche settimana. L’unica pecca: non è ottimizzato per il Retina Display dell’iPhone 4.

  4. Macintosh XL ha detto:

    Ero scettico riguardo questo gioco, ma dopo che ho letto la recensione l’ho acquistato e devo dire che dopo qualche ora di gioco intenso non mi sono pentito. Mi ha fatto fare anche un tuffo nel passato agli anni ’90 quando ci giocavo con gli amici l’intero fine settimana.

  5. Flower Power ha detto:

    Vorrei fare i complimenti a Stefano per la recensione (veramente un bel gioco e ottimi i controlli); e anche per la signorilità e la simpatia in perfetto stile tessiragnatale che ha nel rispondere ai lettori. Altri siti (leggi Macitynet) censurano i commenti per molto meno.

  6. iValerio89 ha detto:

    Il gioco è veramente fatto bene, ma è poco longevo. Servono altri personaggi e soprattutto quelli sbloccabili.

  7. Christian ha detto:

    Come ho scritto lo seguo da anni e ne riconosco le doti, compresa la capacità di rispondere in modo adeguato. Negli anni spider-Mac è migliorato diventando più leggero e dunque più rapido, aggiungendo lo stile per i dispositivi mobili, etc.

    Manca solo una maggior cura dei particolari, ma sono certo che sollecitandola arriverà pure quella. Detto e fatto, senza nulla voler togliere al lavoro di Stefano, che continuerò a seguire con piacere e soddisfazione.

  8. B&W ha detto:

    @ Christian: da come scrivi sembri una persona di una certa esperienza, quindi converrai con me che il tuo primo intervento è degno del peggior troll. Proprio per via del “curriculum” dell’uomoragno, l’errore che hai evidenziato si fa rientrare nei refusi, che la netiquette impone di non evidenziare.

Aggiungi un commento