Guadagnare spazio su Mac: 10 consigli facili da mettere in pratica

| 23 luglio 2012 | 11 commenti

Quando nel 1997 ho comprato il mio primo Mac e per i 10 anni successivi, ho sempre “lottato” con lo spazio libero dell’hard disk che non era mai sufficiente. Poi gli hard disk sono diventanti sempre più grandi e le “pulizie di primavera” per riordinare il disco rigido e fare un po’ di spazio sono diventate un pallido ricordo del passato. Ma la popolarità dei file multimediali e l’avvento degli SSD ha riportato in auge il problema dello spazio libero su hard disk, soprattutto per chi ha un MacBook Air da 64GB o 128GB. Di seguito trovate 10 utili consigli (tip) per guadagnare spazio.

1. Eliminare gli update di iTunes

Se si ha bisogno di ogni byte di spazio su disco si possono risparmiare da pochi megabyte a un paio di gigabyte, almeno, se avete un iPhone, iPad o iPod.

Come saprete, iTunes scarica e installa automaticamente gli aggiornamenti software per gli iPhone iPad e iPod collegati. Però, non tutti sanno che iTunes mantiene una copia di ogni aggiornamento sul Mac. Nel corso del tempo, si formare una vera e propria collezione di update – sul mio iMac ci sono sette diversi aggiornamenti per iPod, iPhone e iPad.

Dal momento che la probabilità di aver bisogno di uno di questi aggiornamenti è praticamente prossima allo zero, vale la pena eliminarli. Infatti, è sempre possibile riscaricare un update via iTunes nel caso ce ne fosse bisogno.

Dove si trovano questi file “ingombranti”? È sufficiente selezionare Home/Libreria/iTunes (per accedere alla cartella Libreria con Lion utilizzate uno dei 9 sistemi per visualizzarla). In quest’ultima cartella ci sono (a seconda dei dispositivi utilizzati) cartelle che si chiamano iPhone Software Updates, iPod Software Updates e iPod Software Updates. Nel mio caso, gli aggiornamenti iPod occupano circa 40MB di spazio su disco, le versioni di iPhone e iPad oltre 1 GB di spazio a testa.

ITunes update

Se si ha bisogno di guadagnare spazio sull’hard disk in fretta, le due cartelle indicate sono un buon posto da cui partire. Eliminare i file che si trovano in queste due cartelle può causare solo l’attesa per un nuovo download, nel caso si avesse la necessità di ripristinare il dispositivo.

2. Eliminare le canzoni duplicate di iTunes e prevenire i doppioni

Senza ricorrere ad applicazioni di terze parti, è possibile individuare e cancellare i brani musicali duplicati direttamente da iTunes. Dopo aver evidenziato con un click “Musica” nella colonna “Libreria”, è sufficiente selezionare Archivio/Mostra duplicati.  iTunes mostrerà un elenco dei brani duplicati presenti nella propria libreria. Click con il pulsante comando premuto (⌘) per selezionare i doppioni che si desidera eliminare, quindi premere il tasto cancella sulla tastiera e confermare la rimozione delle canzoni.

ITunes001

Per prevenire la creazione di duplicati, è necessario abilitare due particolari opzioni. In Preferenze di iTunes selezionare Avanzate è assicurarsi che le opzioni evidenziate siano spuntate. In questo modo iTunes non consentirà di aggiungere alla libreria un brano già presente al suo interno.

ITunes Avanzate

3. Eliminare le versioni dei film inutilizzate

Ogni volta che si acquista un film alta definizione (HD) da iTunes Store, iTunes scarica due versioni,  HD e standard (SD), quest’ultima per la riproduzione su dispositivi che non supportano i video HD (a partire dal marzo 2012, la risoluzione della versione HD è 720p o 1080p a seconda delle impostazioni di iTunes e se il video è disponibile in 1080p.) Ciò significa che il download di 1 ora e quaranta minuti di I Muppet , per esempio, occupa 4,87GB di spazio su disco: 1.47GB per la versione SD e 3,40GB per la versione HD (720p).

ITunes download film

Se, come me, è raro che vediate entrambe le versioni di un film, è possibile ridurre la dimensione della libreria di iTunes, forse drasticamente, eliminando la versione di ciascuno, HD o SD, che non è necessaria.

Selezionare la sezione Film nella colonna di destra di iTunes, poi Vista/Come elenco, quindi cercare i film che hanno una icona HD/SD a destra del nome del titolo. Selezionare un film, poi Archivio/Mostra nel Finder (o premere ⌘-Maiuscole-R), e quindi eliminare la versione non desiderata. Ripetere l’operazione per ogni film HD. Attenzione, però, al momento su iTunes Store Italia i film non si possono ricaricare, quindi, se pensate che un giorno vi possa servire la versione del film che desiderate eliminare, fate una copia di backup su un DVD o hard disk esterno.

4. iTunes Match

Parlando di iTunes, le librerie multimediali si sono gonfiate notevolmente nel corso degli anni. Ma un piccolo aiuto può venire dal servizio iTunes Match di Apple può far risparmiare molto spazio sull’hard disk. Con un abbonamento iTunes Match (€25 annuali), è possibile memorizzare la propria musica on-the-cloud, cioè sui server di Apple, e ascoltare in streaming le canzoni sul proprio Mac, nonché su tutti i dispositivi iOS configurati con lo stesso account.

Una volta effettuato il processo di abbinamento della libreria musicale, è possibile eliminare le copie locali delle proprie canzoni. Basta selezionare tutti i brani che si desidera rimuovere e premere il tasto Cancella. iTunes chiederà di confermare l’azione. Fate clicc su Sposta e i file verranno spostati dal vostro disco nel Cestino, ma rimarranno nella libreria.

ITunes match elimina brani

Se per qualche motivo avete bisogno di una copia sul Mac di qualche canzone, per esempio per un viaggio in cui non si ha accesso a Internet, è possibile ri-scaricarle con un click.

I 25 Euro all’anno può essere un piccolo prezzo da pagare se avete bisogno di liberare spazio su disco senza perdere l’accesso alla propria musica.

5. Eliminare le lingue superflue

Monolingual (freeware) permette di eliminare dalle varie applicazioni le lingue che non interessano e quindi guadagnare un po’ di spazio.

Monolingual

6. Sincronizzazione selettiva Dropbox

Se utilizzate il servizio Dropbox per sincronizzare documenti e dati tra i vostri Mac, potreste stare sprecando spazio sul vostro disco, per non parlare della durata della batteria, se Dropbox sta effettuando la sincronizzazione delle modifiche di file che non sono necessari mentre siente in viaggio con il vostro MacBook.

Per escludere determinati file dalla sincronizzazione sul vostro portatile, fare click sull’icona Dropbox nella barra dei menu e scegliete Preferences. Nella finestra che appare, fare click su Advaced, quindi fare click su Chanag Setting che si trova a destra di Selective Sync. Vedrete un elenco di file del contenuto della cartella Dropbox. Deselezionare una cartella di livello superiore a interrompere la sincronizzazione della cartella intera, o fare click su un nome di cartella per visualizzare il suo contenuto, e poi disabilitare la sincronizzazione solo per particolari sottocartelle. Fare click su Update, e Dropbox vi chiederà di confermare che si desidera interrompere la sincronizzazione delle cartelle sul computer che state utilizzando (verranno rimosse da questo Mac, ma non dal server di Dropbox o altri computer). Fate clic su Update per confermare.

Dropbox

Ovviamente si può utilizzare questa procedura per liberare spazio su uno qualsiasi dei vostri Mac, non solo sui computer portatili.

Consiglio bonus: è inoltre possibile eliminare la cache di Dropbox per recuperare spazio su disco.

7. Rimuovere gli allegati dalle e-mail

Gli allegati, sia nelle e-mail ricevute o copie di messaggi in uscita nella propria casella di posta inviata, possono occupare non poco spazio sull’hard disk.

Se si utilizza un account IMAP o Exchange che impone un limite di archiviazione, questo può diventare un problema significativo.

Per fortuna, Mail di Apple può rimuovere gli allegati dai messaggi archiviati, e se si è già salvata una copia degli allegati altrove, utilizzare questa funzione è una buona idea.

Individuati uno o più messaggi con allegati, bisogna scegliere Messaggo/Rimuovi allegati.

Mail creerà un duplicato dei messaggi selezionati (senza allegati) eliminando gli originali.

8. Eliminare le vecchie versioni di Chrome

Se il vostro browser preferito è Chrome di Google, con un piccolo trucchetto potete guadagnare qualche gigabyte (dipende da quanto tempo lo utilizzate), cosa che può tornare utile soprattutto sui Mac con piccoli hard disk, come il MacBook Air.

Aprite la cartella Applicazioni e disponetela in modalità vista elenco (⌘-2), individuate Chrome e poi cliccateci sopra con il tasto destro. Dal menu contestuale che appare, selezionate “Mostra contenuto pacchetto”, quindi click sulla freccia nera della cartella Versions e otterrete un elenco di tutte le versioni di Chrome. Selezionate la varie cartelle ad eccezione di quella più recente e trascinatele nel Cestino. Eliminare le vecchie versioni di Chrome non pregiudica il funzionamento del browser.

In realtà, quando Chrome effettua l’aggiornamento automatico, dovrebbe mantenere solo le ultime due release, ma non sempre è così, e ogni versione di Chrome pesa circa 225MB.

Chrome spazio vecchie versioni

9. Individuare file di grandi dimensioni

GrandPerspective (freeware) 4 0 permette di monitorare lo spazio occupato da file e cartelle sul proprio hard disk. L’applicazione mostra un grafico a colori di facilissima interpretazione, in cui i riquadri più grandi rappresentano, ovviamente, i documenti di maggiori dimensioni.

Portando il cursore del mouse sopra un blocco, in basso a sinistra appare l’indicazione dei megabyte, la cartella ed il nome del file (nel caso della scansione di una cartella).

GrandPerspective permette di scansionare anche un intero hard disk. Inoltre, grazie all’opzione Mask, si possono applicare dei “filtri” per l’individuazione di file specifici (musica, documenti di grandi dimensioni, immagini ecc.) ed ordinare i colori in base alla directory, all’estensione, al nome ecc.).

GrandPerspective

10. Individuare i doppioni

Tidy Up (€23) è una formidabile l’utility per la ricerca di duplicati e il riordino dell’hard disk. Include una modalità di ricerca di base con oltre 90 tipi di criteri di ricerca predefiniti; le informazioni EXIF adesso sono supportate attraverso nuovi criteri di ricerca e Smart Basket, e si ha anche la possibilità di escludere le applicazioni da una ricerca, permettendo l’identificazione di elementi non inclusi nei rispettivi database. L’interfaccia mostra maggiori informazioni quando si seleziona un elemento trovato. Tidy Up consente di specificare in quali dischi rigidi e/o cartelle effettuare la ricerca dei duplicati. Tidy Up permette di trovare gli elementi duplicati su un disco utilizzando una serie di criteri, tra cui data di creazione o modifica, nome, etichetta, estensione, creatore e contenuto.

Tag: , , , ,

Argomento: Mac

Commenti (11)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. Jena Plissken ha detto:

    Anche iPhoto può far guadagnare spazio, quasi nessuno si ricorda di svuotare il cestino “interno”, tip letto proprio su questo blog Svuotare il cestino di iPhoto.

  2. Clarus ha detto:

    Rimanendo in tema di iPhoto, se sincronizzate le foto con l’iPhone/iPad/iPod, svuotando il contenuto della cartella “iPod Photo Cache” si può recuperare non poco spazio. Le istruzioni le trovare in quest’altro articolo del nostro “uomoragno” link 😉

  3. David ha detto:

    Io uso CleanMymac, ottima utility, ha diverse funzioni, disinstalla le app (stile appzapper), snellisce il sistema eliminando file superflui (es. file ppc delle app se hai intel), cache (utente, safari, font, iphoto), ecc…
    Lo uso ogni mese/2 mesi circa, liberando mediamente 5GB. 🙂
    Lo consiglio a tutti.

    • leila ha detto:

      ciao, scusami la domanda…io ho installato cleanmymac ma poi mi diceva che lo spazio da eliminare era troppo per cui dovevo acquistare il programma. L’hai acquistato anche tu? grazie

  4. raffaele ha detto:

    Fantastico…grazie a questo articolo ho recuperato oltre 10 gb sul mio MacBook Air 11 con ssd da 128gb! Ho scoperto file che nemmeno ricordavo di avere!!! Tutta spazzatura.
    Grande uomo ragno

  5. borrillo ha detto:

    Ottimo come sempre. C’era anche una piccola app, una utility, che eliminava il codice ppc dalle app Universal per chi ha i mac intel. Purtroppo non ricordo come si chiama l’utility. Uso clean my mac, soprattutto per la funzione di eliminare i file legati alla app quando la devo disinstallare. Sempre su questo sito, ormai punto di riferimento per chi ha un mac, quando si disistalla un’app rimangono dei file come quello di configurazione e altri…con clean my mac se ne vanno tutti..

  6. Davide ha detto:

    Troppo vecchio il mio PPC per questi tips (T_T), stampo su PDF per il futuro perché comunque interessante

  7. Paolo ha detto:

    ottimi consigli, li conoscevo gia’, ma complimenti a stefano per le info utili.

  8. AdiMercury ha detto:

    LOL nella schermata di GrandPerspective si vede che hai selezionato un file pesante, ed è il gioco Batman: Arkham Asylum ^^ Mammamia sono quasi 9GB di gioco però! O.O

  9. Margherita ha detto:

    Ciao ragazzi, mi sapete dire come mai ho cancellato con il cestino cento giga di film, ma la memoria del computer risulta sempre piena?

Aggiungi un commento