iPhone: come telefonare mostrando un altro numero e registrare anche la conversazione

| 28 novembre 2015 | 22 commenti

Spoof icona

Se desiderate effettuare una telefonata, ma preferite non mostrare il vostro recapito, è sufficiente digitare #31#  e poi il numero da chiamare, in questo modo il ricevente visualizzerà sul display del telefono la scritta “anonimo”.

Tuttavia, questo sistema spesso non funziona perché non tutti rispondono alle chiamate anonime. In questi casi, per aggirare il problema è possibile utilizzare l’app SpoofCard per iPhone (esiste anche la versione per Android) che consente di effettuare una chiamata mostrando un qualsiasi altro numero, di fantasia o reale.

Il primo passo è registrarsi sul sito spoofcard.com, indicare il Paese dal quale si effettuano le chiamate, quindi scegliere il pacchetto più adatto alle proprie necessità, si parte da $9,95, circa €9,40, che equivalgono a 60 crediti (3 crediti = 1 minuto di telefonata o frazione per l’Italia, ad esempio), ed è possibile pagare con carta di credito o PayPal.

Spoofcard 001

Dopo aver effettuato la registrazione (bisogna fornire una e-mail valida e il numero di telefono del proprio cellulare), non rimane che scaricare l’app Spoofcard (gratis) dall’App Store, inserire i dati del proprio account e, importantissimo, nella sezione Access Number scegliere dall’elenco che appare il numero italiano o quello del Paese da cui chiamate, se disponibile.

Spoofcard 002 Spoofcard 003

Per effettuare un telefonata, lanciate l’app e toccate la sezione “Features” e poi “Place a spot call”. Nella successiva schermata, nel campo “calling” digitate il numero che desiderate chiamare (potete sceglierlo direttamente da Contatti), mentre in “caller id” scrivere il recapito che desiderate mostrare al ricevente (anche in questo caso si può scegliere un numero della propria rubrica).

Spoofcard 004 Spoofcard 005

Controllate che sia tutto a posto, e se desiderare registrare la conversazione mettete il segno di spunta all’opzione “record this call”, quindi premete il pulsante “Place Call”, e lo schermo dell’iPhone diventerà nero per qualche istante. Quando riappare la schermata, premete l’opzione Vivavoce e prestate attenzione ad un numero di 4 cifre che apparirà in basso a sinistra che dovrete digitare con il tastierino. Fatto questo, la chiamata verrà inoltrata. L’app offre anche la possibilità di mascherare la propria voce rendendola maschile o femminile.

Spoofcard 006 Spoofcard 007

La qualità delle telefonata è abbastanza buona, ma se si utilizza l’opzione per camuffare la propria voce risulterà un po’ metallica, inoltre il numero impostato appare solo se si chiama un altro cellulare, e non anche un numero di rete fissa sul cui telefono comparirà “anonimo”. Infine, le registrazioni delle telefonate non vengono archiviate sull’iPhone, ma sul server dello sviluppatore, e quindi per ascoltarle è necessaria una connessione Internet.

Naturalmente, l’app si presta a diversi tipi di scherzi goliardici, e probabilmente il suo utilizzo non è legale dall’Italia, quindi utilizzatela solo ed esclusivamente in Nazioni dove sia consentito, e comunque lo fate a vostro rischio e pericolo.

Tag: ,

Argomento: iOS

Commenti (22)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. Giacomo ha detto:

    Stefano, perché pubblicizzi una app del genere?! Non bastano i callcenter? Adesso chiunque può prendersi gioco o disturbare senza la possibilità di difendersi…non è solo per fare scherzi una app del genere…

    • Emperor Zurg ha detto:

      Ad € 0,16 € al minuto, non credo proprio che questa app verrà utilizzata dai call center…

      • giacomo ha detto:

        non parlavo dei callcenter a cui Telecom fornisce numeri a gogo…parlavo proprio di un privato che potrebbe rompere i co…oni indisturbatamente, minacciare ed altro… Il mio quesito è perché pubblicizzare mondezzai simile? tutto qua…

        • Kernel Panic ha detto:

          Suvvia Giacomo, un po’ di ironia. Nessuno utilizzerà questo sistema per telefonate commerciali e meno che mai per fare minacce perché paghi con la carta di credito e quindi è facilissimo risalire l chiamante.

        • Marco ha detto:

          Concordo con Giacomo, che non ha detto che i callcenter possono essere interessati a questa app, ma che malintenzionati possono usarla per importunare altri.

      • fabio foggetti ha detto:

        intendeva dire che già i call center disturbano.

      • Carlo ha detto:

        Comunque, sono 0,5 € al minuto visto che ci vogliono 3 crediti per 1 minuto di telefonata.

  2. Tonino ha detto:

    Finché è l’amico che poi ti richiama e ti svela della scherzo, ok. La preoccupazione è che si possa sfruttare questo servizio a danno della privacy e serenità. Mi auguro si possa risalire al vero numero del chiamante in caso l’app venisse sfruttata per tormentare qualcuno.

    • Ivan ha detto:

      L’app la scarichi dall’App Store con il tuo account registrato, ti registri al servizio utilizzando la tua email, il tuo numero di telefono e la tua carta di credito… diciamo che sarebbe una fortuna essere molestati con questa app perché la Polizia Postale risalirebbe allo stalker in un’oretta di ricerche.

      • be’ non è che sia così difficile avere numeri, carte, account, email con nomi fittizi…

        • Stefano Donadio ha detto:

          Addirittura è ***facile*** avere carte di credito con nomi fittizi… ma per chi? E comunque si tratterebbe di una persona con una spiccata propensione al crimine che certamente non ricorrerebbe ad una app del genere.

          • Stefano, abbi pazienza, ma non è la prima volta che si legge di truffe simili, suvvia… che poi un criminale abbia altri canali e strumenti siamo d’accordo, ma problemi di bullismo e cyber violenze (anche) tra ragazzini sono all’ordine del giorno. fare pubblicità a strumenti simili trovo che sia quantomeno poco elegante e di dubbio gusto. ecco tutto.

            • Ivan ha detto:

              @ l i l l i p u z 7 3: credo che tu sia in uno stato confusionale.
              Non è la prima volta che si fanno truffe con carte di credito fittizie per comprare i crediti per telefonare con app del genere?
              Il bullismo e le cyber violenze tra minori è fatto prevalentemente di foto e video girati senza il consenso della vittima e il problema è una app che mostra un altro numero di telefono, ed è anche facile risalire al numero vero?
              Abbi tu la pazienza di astenerti da scrivere baggianate simili.

              • che non ti stia bene che io dica che prendi soldi per scrivere sti articoli mi pare chiaro. la tua correttezza è davvero scarsa. se fossi anche solo minimamente consapevole, potresti ammettere candidamente che “si, è una michiata di app, ma prendo soldi per pubblicizzarla”. nessuno si stupirebbe: è chiaro che che ti servono finanziamenti e non sei l’unico che che pubblicizza cose sui blog. ti da fastidi che io lo dica? problema tuo. purtroppo per te, io dico sempre quello che penso, anche a costo -come qui- di essere censurato e di sembrare impopolare. tu la tua bella figura di palta l’hai fatta anche oggi. e se ti guardassi un po’ in giro, un po’ più in la del tuo naso, ti accorgeresti pure di che si dice si questo blog. usi due pesi e due misure: io posso essere offeso (e solo perchè dico quello che penso, mica perchè ho offeso x primo), ma non ho la possibilità di ribattere. bella persona, che sei…

                • Stefano Donadio ha detto:

                  Caro l i l l i p u z 7 3, grazie allo sponsor Apple guadagno il 6% sul prezzo non ivato per le app acquistate partendo da questo blog (sono esclusi gli acquisti in-app), e questa app è gratuita.

                  Sei uno dei pochi che sono costretto a moderare perché ogni volta generi flam proprio perché dici quello che pensi, che quasi sempre è frutto di congetture sbagliate come in questo caso.

                  Su questo blog ci sono solo io a scrivere, e non ce la faccio a rispondere a tutte le persone che hanno bisogno veramente d’aiuto, figuriamoci se posso permettermi il lusso come sto facendo adesso di perdere il tempo a rispondere ad insinuazioni come le tue che – si ripete – non potrebbero essere più lontane dalla realtà.

                • Caro l i l l i p u z 7 3, credo che ognuno abbia la libertà di esprimere le proprie opinioni ma non di sputare sentenze senza essere a conoscenza dei fatti; conosco Stefano anche personalmente e ti assicuro che non ha mai preso un centesimo per pubblicizzare una applicazione e quando, e sopratutto se mai deciderà di farlo, troverai bene scritto in grande ARTICOLO SPONSORIZZATO!

            • Defcon 1 ha detto:

              @ l i l l i p u z

              questa app permette di fare scherzi paragonabili a bussare al citofono e poi scappare. Mi sembra esagerato parlare di bullismo e soprattutto di “cyber violenze”.

  3. StefanoCube ha detto:

    Mamma mia… avete tutti studiato dalle suore? Questa app può servire al massimo a fare qualche scherzo, i malintenzionati utilizzano schede telefoniche intestate a prestanome.

  4. Titans ha detto:

    Secondo me, questa app non è utile, ma utilissima. Spesso mi trovo costretto a telefonare ai clienti dal mio numero di cellulare privato, che non voglio mostrare per ovvi motivi di privacy, ma neppure chiamare come anonimo perché si capirebbe che non voglio essere disturbato. Grazie a questa app possono far apparire come numero chiamate il telefono dello studio!

  5. Veramente la funzionalità più importante di questa App é quella di poter registrare le chiamate, utile sopratutto per operazioni legali. Su Android esistono dei metodi più semplici ma su iPhone l’unico modo é ricorrere a quest’app che non é altro che una applicazione VoIP proprio come Skype. Di conseguenza si pagano le chiamate e queste ultime possono essere modificate (voce, numero,…) e registrate.

  6. Kalimer ha detto:

    A prescindere da questa applicazione, che mi sembra un po’ esosa, esiste un modo per registrare le proprie conversazioni telefoniche con l’iphone?

    PS per favore, non cominciate la discussione se sia o meno lecito: ci sono chili di sentenze della Cassazione che dicono che è legale.

Aggiungi un commento