macOS Sierra lento o mostra caratteri strani? I font corrotti potrebbero essere la causa

5 ottobre 2016 ore 11:06 | di | 1 commento

Font corrotti Sierra

Ripubblico questa guida a beneficio di quanti mi hanno scritto in questi giorni segnalando problemi di lentezza e di visualizzazione dei font dopo l’aggiornamento a macOS Sierra, cioè installando il nuovo sistema operativo sul precedente.

1. Disabilitare i font duplicati

Lanciate il programma Libro Font (si trova nella cartella Applicazioni), selezionate “Tutti i font” dalla colonna Collezioni, quindi premete la combinazione di tasti ⌘-L (oppure selezionate Composizione/Cerca duplicati abilitati). Dopo qualche istante d’attesa, apparirà una finestra di dialogo con il risultato. Se sono stati individuati font duplicati (sono contrassegnati da un triangolino giallo), click sul pulsante “Risolvi automaticamente” per disabilitarli:

Libro Font duplicati

2. Convalida font

Dopo aver provveduto a disabilitare i font duplicati, click su Tutti i font nella colonna di sinistra, evidenziate un fon qualsiasi nella colonna attigua e preme ⌘-A, e dal menu File scegliete Convalida font. Dalla successiva finestra di dialogo verificare la presenza di font corrotti, mettete il segno di spunta a quelli con il triangolo giallo, e infine cliccate sul pulsante in basso a destra “Rimuovi selezionati”.

Libro Font convalida font

Libro Font non è in grado di riparare i font, però esistono alcune utilty che effettuano una verifica più accurata e se necessario provvedono alle riparazioni del caso: FontAgent Pro ($100) oppure FontDoctor ($70).

3. Cestinare la cache dei font

OS X salva la cache dei font in vari punti dell’hard disk. Se una di queste è danneggiata, bisogna rimuoverla:

Il sistema più semplice e rapido per risolvere il problema è far ricorso all’ottimo OnyX (freeware).

OnyX Sierra elimina cache font

Infine, è una buona idea seguire le istruzioni di quest’altro articolo: macOS Sierra lento? La soluzione

Approfondimenti: ,

Argomento: Mac

Commenti (1)

RSS commenti

  1. Roberto Dolza ha detto:

    Grazie Stefano, ho seguito le tue indicazioni e il miglioramento è tangibile!

Aggiungi un commento