Apple TV 4K offre la più alta qualità cinematografica con tvOS 12

| 5 giugno 2018 | 2 commenti

TvOS 12 screensaver

L’Apple TV 4K, ma anche gli altri modelli, è un prodotto un po’ zoppo almeno per quanto riguarda il mercato italiano, infatti, è ancora senza il supporto per Siri, ma soprattutto probabilmente non potremo mai acquistare singoli episodi o stagioni complete di serie TV come accade in America  anche in altri Paesi europei.

Tuttavia, con l’arrivo di tvOS 12, l’Apple TV 4K anche se ancora zoppicante guadagnerà una funzionalità molto attesa dai cultore dell’alta definizione: il supporto per l‘audio Dolby Atmos, che consentirà all’ex hobby di Apple di essere l’unico streaming player certificato sia Dolby Vision sia Dolby Atmos e quindi in grado di offrire la spettacolare qualità cinematografica 4K HDR e un suono super avvolgente. 

Apple ha anche fatto sapere che in autunno, quando sarà disponibile tvOS 12,  iTunes ospiterà la più grande raccolta mondiale di film che supportano l’audio Dolby Atmos, che sarà incluso gratuitamente tramite un aggiornamento software.

 Un’altra novità interessante riguarda i salvaschermi con immagini, che con tvOS 12 faranno un salto di qualità. Infatti, grazie alla collaborazione tra Apple, l’International Space Station National Lab e il centro per il progresso della scienza nello spazio degli Stati Uniti, saranno disponibili nuove panoramiche aeree scattate in in 4K HDR dagli astronauti NASA, che saranno anche più interattivi, permettendo agli utenti di vedere le informazioni del luogo visualizzato e sfogliare decine di splendidi scatti dall’alto.

Nel corso del Keynote del WWDC18 è stato mostrato un salvaschermo con una veduta dall’alto della Terra che ha notevolmente impressionato il pubblico presente.

Tag: , , , ,

Argomento: Apple TV

Commenti (2)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. Ipnotik ha detto:

    Il peccato originale di questa Apple TV 4K è il mancato supporto terze parti all’audio passthrough (per l’ascolto in DD TRUE HD, DTS HD MA, DTS X, ecc….) con il quale sarebbe diventata “devastante” nel settore degli streaming player. Senza questa funzionalità, che speravo venisse accolta proprio con iOS 12, mi vedrò costretto, mio malgrado, a rivolgermi altrove…e con tristezza in un mercato dominato dal lato oscuro. E’ inutile disporre di un impianto Home Theater di qualità e vedersi “castrato” l’audio in PCM senza EQ per flussi DD o DTS.

  2. Pincopallino ha detto:

    Apple discrimina sempre alcune utenze, i non vedenti che potevano giovare del Siri in italiano da subito, vengono messi da parte, continuamente. La buona notizia che di Apple TV se ne puo’ fare abbondantemente a meno, Esistono gia da tempo, Box media, decisamente performanti, meno costosi e aperti. Sara’ l’utente finale a utilizzarli in base alle proprie esigenze non certo quelle stabilite da Eippol

Aggiungi un commento