iBooks diventa Books e rivoluzionerà la lettura su iPhone e iPad

12 giugno 2018 ore 19:41 | di | 6 commenti

Apple books reading now 06122018Durante il Keynote del WWDC18 del 4 giugno, Apple ha mostrata l’erede di iBooks, che si chiamerà semplicemente Book per la disperazione dei fan delle iApp come me.

Probabilmente, il campo di nome è dettato dall’esigenza di sottolineare che si tratta di una app tutta nuoca, riscritta da zero per consentire di scoprire e leggere libri e audiolibri in modo ancora più facile e intuitivo sui dispositivi iOS.

“Apple Books riaccenderà la passione per la lettura, con un mondo di libri e audiolibri a portata di tap; gli utenti potranno immergersi nelle loro storie preferite per tutto il tempo che vorranno,” ha dichiarato Eddy Cue, Senior Vice President Internet Software & Services di Apple. “È la nostra più grande operazione di redesign per quanto concerne i libri e ci auguriamo che questa splendida app sia di ispirazione sia per i clienti che per gli autori.”   

Fa il suo debutto una nuova sezione ‘Leggi adesso’ dove non solo si troverà un elenco dei libri che si stanno leggendo o nel caso degli audio libri, si stanno ascoltando, ma è anche il posto perfetto per trovare nuove letture.

Si può anche creare una lista dei desideri in ‘Voglio leggere’, dove si possono annotare tutti i libri che si vorrebbe leggere. In Completa la Serie o Potrebbe Piacerti  vengono suggeriti libri che potrebbero interessare all’utente sulla base di quelli che ha letto di recente. 

Apple Books presenta inoltre per la prima volta una tab dedicata agli audiolibri: gli utenti potranno ascoltare i loro libri preferiti ovunque su iPhone e iPad, e persino in auto con CarPlay. 

Per acquistare nuovi libri c’è il Book Store con le sezioni ‘Top Charts’, ‘Staff Picks’, ‘Editorial Collections’ e ‘Special Offers & Free’. Grazie al nuovo design è possibile sfogliare i libri e scoprire nuove letture in modo più intuitivo. Man mano che l’utente legge nuovi libri dallo Store, riceverà consigli personalizzati basati sui suoi acquisti nella sezione Per Te.

Infine, Libreria rappresenta la liberia virtuale dovere trovare la propria collezione di libri con una copertina di grandi dimensioni e ben visibile, inclusi i libri scaricati sul dispositivo e una sezione ‘Finished’ che mostra i libri già letti e la data in cui si sono finiti di leggere, il tutto in una pratica timeline.  

Il nuovo Apple Books sarà disponibile in autunno con iOS 12.

Approfondimenti: , ,

Argomento: iOS

Commenti (6)

RSS commenti

  1. Ilfolle ha detto:

    Io uso l’ipad per leggere i fumetti e l’ho trovato comodo, ma leggere i libri proprio no:mi stanca un sacco gli occhi, sia con iBooks che con l’app kobo.
    Per leggere i libri uso sempre il kobo touch che una sola cosa ma la fa benissimo:l’ereader.
    Il catalogo kobo-Mondadori è fornitissimo
    Con quel tipo di display non mi stanco mai.
    Spero che i nuovi iPad stanchino meno gli occhi e magari potrò un giorno abbandonare il kobo (ho un’ipad mini 2).

    • danicanti ha detto:

      Sono d’accordo con te anche se invece del kobo uso un kindle, un vecchio dispositivo 2nd gen. per giunta. A mio parere non serve a niente un’app che “rivoluzioni” il modo in cui mi mostra le copertine dei libri da leggere o acquistare.
      La vera rivoluzione avverrà quando capiranno come “sovrapporre” due display, uno lcd e uno e-ink, permettendoci di utilizzare le due modalità a seconda dei casi.

  2. Christian ha detto:

    A me piacerebbe poter prendere appunti e scrivere sui libri digitali con la Apple Pencil, come faccio con i testi in pdf.

  3. Jena Plinsky ha detto:

    Peccato per la perdita del nome iBooks.

  4. LucaS ha detto:

    Ad essere sincero non vedo nulla di rivoluzionario.
    E’ buona l’introduzione degli audiolibri ma se la disponibilità e i costi sono i soliti….

  5. Leonardo Ferri ha detto:

    Rivoluzione, come no…

Aggiungi un commento