Recensione: Startup Disk Full Fixer libera spazio su Mac in 3 click, gratis

27 giugno 2018 ore 23:58 | di | 7 commenti

Startup Disk Full Fixer 001

Mantenere il Mac in perfetta forma non è solo una questione di hardware, ma anche di avere sempre abbastanza spazio libero disponibile poiché un hard disk quasi pieno è una delle cause del calo delle prestazioni.

Dopo aver lanciato Startup Disk Full Fixer, l’app mostrerà un grafico di facile interpretazione che mostra l’esatta quantità di spazio libero e utilizzato disponibile sul disco di avvio del Mac.

Prima di iniziare a cercare file non necessari che è possibile eliminare per liberare più spazio su disco, Startup Disk Full Fixer chiede di poter accedere alla cartella Inizio o Home (è quella con il proprio nome utente con l’icona di una casetta).

Startup Disk Full Fixer 002

Al termine del processo di scansione, è possibile scegliere i file indesiderati che si desidera eliminare per liberare il disco di avvio. Inoltre, Startup Disk Full Fixer elencherà i file non necessari che ha trovato, come cache delle applicazioni, report, cache del browser Web, file temporanei di iTunes, download di Mail, residui di applicazioni disinstallare non completamente, e infine probabilmente i più ingombranti file spazzatura dell’intero sistema, gli Xcode Junke.

Startup Disk Full Fixer 003

Prima di eliminare effettivamente li file spazzatura del disco di avvio del Mac, Startup Disk Full Fixer consente di selezionare o deselezionare categorie specifiche di questi file superflui mettendo o rimuovendo il segno di spunta che si trova immediatamente a sinistra di ciascun gruppo. Ad esempio, chi non ha interesse a conservare tutti gli allegati delle email, può mettere il segno di spunta a “Mail Downloads”

È anche importante sottolineare che una volta completato il processo di pulizia del disco di avvio, tutti i file eliminati verranno spostati nel Cestino, e solo svuotando quest’ultimo verrà effettivamente liberato spazio sul disco.

Startup Disk Full Fixer 004

Una volta fatto click sul pulsante Clean (Pulisci), e terminato il processo di pulizia, Startup Disk Full Fixer mostra una finestra di dialogo con in alto specificato lo spazio su disco liberato, e al centro un grafico con lo spazio occupato nel cestino, quello libero e quello usato.

Svuota cestino

Il pulsante in basso a sinistra “Show Trash” permette di accedere direttamente al contenuto del Cestino per verificare se accidentalmente è stato cestinato qualche file importante. Effettuate le verifiche del caso, non rimane che vuotare il cestino del Finder.

Considerazioni finali 

A partire da macOS Sierra, Apple ha integrato un sistema di eliminazione dei file spazzatura (schermata in basso) che permette di guadagnare spazio libero sul disco di avvio del computer, rendendo un po’ inutili le utility come Startup Disk Full Fixer, che tuttavia merita di essere preso in considerazione perchè, se possibile, semplifica ulteriormente il sistema di pulizia disponibile con macOS, e a divergenza di quest’ultima permette di eliminare la cache delle applicazioni, i residui di componenti di applicazioni disinstallare e gli Xcode Junk.

MacOS Sierra file junk

In poche parole, Startup Disk Full Fixer è uno strumento gratuito e progettato per aiutarvi a individuare e sbarazzarvi dei file spazzatura più comuni che si accumulano sul disco di avvio del Mac, il tutto con un paio di click, garantendovi così di non rimanere mai senza spazio. Ho fatto alcune prove su tre diversi Mac, e dopo attente verifiche, Startup Disk Full Fixer ha correttamente individuato solo i file spazzatura.

Punteggio (da 1 a 5): 
Pro: è gratis; facile da utilizzare; scansione precisa dei file junk; elimina cache applicazioni, componenti di applicazioni disinstallare non completamente e gli Xcode Junk,
Contro: è quasi un doppione della funzione di pulizia integrata di macOS Sierra.
Compatibilità: macOS  10.13 High Sierra o versioni successive.   
Prezzo: gratuito, disponibile sul Mac App Store.
Produttore: Nektony.

Approfondimenti: ,

Argomento: Mac

Commenti (7)

RSS commenti

  1. Gianluca ha detto:

    Tu cosa suggerisci, la funzione integrata del Mac o questa utility?

    • Stefano Donadio ha detto:

      Il risultato finale è molto simile. Il sistema di Apple offre un maggior controllo su quello che si sta eliminando, e ha un paio di opzioni in più, come la possibilità di eliminare i file doppioni. Però, richiede qualche minuto di attenzione. Invece, Startup Disk Full Fixer richiede esattamente 3 click.

      • Rodolfo ha detto:

        Scusate ma con la funzione integrata del Mac è possibile eliminare le varie cache, Applications Remains e Xcode Junk ?
        Mi sembra di no, io vado di Onyx normalmente… almeno per la varie cache.
        Se non crea casini rimuovendo “troppo” non mi pare male questo programma.

        • Stefano Donadio ha detto:

          Diciamo che Startup Disk Full Fixer e la funzione integrata di sistema si completano a vicenda. In ogni caso Startup Disk Full Fixer non elimina “troppo”, sui 3 Mac provati non ha toccato estensioni di sistema 😉

  2. Zaverio Ferrari ha detto:

    Scusa Stefano mi sai dire se funziona anche su El Capitan 10,11,6?

Aggiungi un commento