Moof! L’Aquila è atterrata

21 luglio 2018 ore 07:43 | di | 2 commenti

MoonLandingIl 20 luglio del 1969, Aquila, il Modulo lunare Apollo 11, atterra con successo nella zona della Luna conosciuto come il Mare della Tranquillità. All’atterraggio, Neil Armstrong pronuncia l’ormai famosa frase “L’Aquila è atterrata”.

Circa sei ore più tardi, mentre mettere piede sulla Luna, pronuncia la frase ancora più famosa “Questo è un piccolo passo per l’uomo. Un grande passo per l’umanità.”

L’Apollo Guidance Computer (AGC) era il computer di bordo del Modulo di Comando, e anche del LEM, Lunar Excursion Module, per le manovre di allunaggio e di decollo dal suolo lunare. L’AGC aveva una velocità di clock di 2 MHz, 2 Kwords di memoria RAM e una trentina abbondante di Kwords di memoria ROM, che conteneva, principalmente, dati e programmi.

Moof! è una rubrica di Spider-Mac in cui trovate brevi pensieri, URL cui andare per documentarvi meglio, un software da scaricare, insomma tante piccole cose che hanno sempre a che fare con il mondo Apple, ma raccontate in un articolo “leggero” che può essere uno spunto di riflessione o di polemica, una provocazione.

Approfondimenti: ,

Argomento: Moof!

Commenti (2)

RSS commenti

  1. Ilfolle ha detto:

    Ecco…..quello che impressiona è che noi (con i nostri cellulari) abbiamo più potenza nelle mani che loro quando sono andati sulla luna…

  2. clu3do ha detto:

    Nel 1969 andiamo sulla luna con un Commodore 64… 2018 super processore 16 core si impalla Windows… qualcosa non quadra

Aggiungi un commento