Misteriosi Kernel Panic sui nuovi MacBook Pro 2018: Apple indaga

26 luglio 2018 ore 16:01 | di | 7 commenti

Kernel panic

Si è appena spento l’eco per lo scandalo del FreezerGate, la perdita di potenza dei MacBook Pro 2018 risolto grazie ad un aggiornamento software, ed ecco che sembra profilarsi all’orizzonte un altro problema: sul forum di discussione ufficiale di Cupertino alcuni proprietari del nuovo portatile segnalano improvvisi Kernel Panic – la macchina si blocca e bisogna riavviarla – anche un paio di volte al giorno.

Secondo Apple, il Kernel Panic è un problema che può verificarsi sporadicamente. Quindi, se avviene una volta ogni tanto, si può semplicemente riavviare il Mac e tornare al lavoro. Se il Kernel Panic appare in maniera ricorrente, allora è necessario individuare la causa. Apple definisce “ricorrente” un Kernel Panic che “si verifica nell’arco di qualche settimana” dal primo.

Lo stesso problema sembra interessare l’iMac Pro, che condivide con il MacBook pro 2018 il co-processore ARM T2 realizzato da Apple, incaricato di gestire vari compiti tra cui l’avvio del computer e la cifratura al volo del disco d’avvio.

Al momento, le segnalazioni sono veramente poche, tanto che è da escludere che possa trattarsi di un problema endemico. Tuttavia, non sembra esserci una soluzione valida, infatti i rimedi di alcuni utenti, come quello di non utilizzare adattatori da Thunderbolt 3 a Thunderbolt 2 non pare funzioni per tutti gli utenti, così come quello di evitare di creare catene a cascate di dispostivi Thunderbolt oppure di non sbloccare il Mac con l’Apple Watch.

Apple è al corrente del problema, ma, dal momento che la sostituzione con un altro Mac – per alcuni utenti anche duplice – non sembra funzionare, l’attenzione si è spostata su un possibile conflitto software, e la soluzione è un po’ drastica: reinstallare da zero macOS, e disattivare FileVault e PowerNap.

Approfondimenti: , , , , ,

Argomento: Mac

Commenti (7)

RSS commenti

  1. Simone ha detto:

    Il mio me l’hanno cambiato dopo un giorno, accaduto 2 volte in una giornata. Portato indietro al volo in Apple Store.

  2. Dario ha detto:

    A me è successo più di una volta con il nuovo iMac 27. Ho segnalato il problema e per la seconda volta ho reinstallato macOS da modalità restore. Vedrò se la cosa si ripete…. e, se dovesse, l’assistenza mi ha prospettato un cambio HD che ho verificato e riparato anche se non ha mostrato problemi…

  3. Vincenzo ha detto:

    Questo mi sembra un problema serio francamente, sono certo che se è software Apple lo risolverà a breve. Se fosse hardware sarebbe grave e non da Apple.

  4. Sauro ha detto:

    Con tutti questi broblemi vari su un determinato modello hardware non vedo soluzioni. Ho paura che abbiano “spicettato”…..( troppe path ) …troppo nel kernel per far “ragionare” con i nuovi compotenti.
    Forse unica soluzione….🗑♻️ e reiniziare d’ accapo.

Aggiungi un commento