È ufficiale: non è più obbligatorio usare il modem del gestore telefonico

1 agosto 2018 ore 21:18 | di | 15 commenti

Speedport 724

L’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni (AGCOM) con una delibera ha confermato il diritto degli utenti “di scegliere liberamente i terminali di accesso ad Internet da postazione fissa”, tradotto significa che non è più obbligatorio utilizzare il modem del gestore telefonico, ma si potrà acquistarne uno a propria scelta.

A riguardo, l’AGCOM ha anche fissato “specifici obblighi sugli operatori, finalizzati a garantire scelte consapevoli e informate da parte dei consumatori finali”, in pratica i gestori telefonici dovranno fornire tutte le informazioni necessarie per consentire la scelta e la configurazione del modem. In realtà, non saremo costretti a confrontare le specifiche tecniche indicate dal gestore con quelle riportate sulle confezioni dei vari modem, infatti a breve i vari produttori indicheranno chiaramente se il loro “terminale d’accesso ad internet” è compatibile con la rete TIM, Vodafone & C.

Vantaggi (pochi)

Il vantaggio teorico più immediato è che non bisognerà più acquistare modem di poco valore a prezzi esorbitanti dal gestore telefonico. Ad esempio, io sta pagando un modem FIBRA alla modica cifra di 3,90€ per 48 rate, oltre €187, mentre lo stesso identico modello costa €23 su Amazon.

Sfortunatamente, la facoltà di comprare il modem che si preferisce non si tradurrà in un risparmio economico. Infatti, dal momento che la delibera dell’AGCOM era nell’aria, gli operatori hanno già “ricalibrato” le rispettive offerte, ed ora il modem è gratuito, ma è stata inserita una spesa aggiuntiva obbligatoria di importo equivalente, ad esempio, TIM richiede un balzello di 5,90€ in 48 rate per TIM Expert “Il consulente TIM a casa tua”, mentre Vodafone pretende €5 per 48 mesi per “Costo di attivazione”.

Naturalmente, la possibilità di scelta dovrebbe generare una sana concorrenza favorendo una migliore qualità dei modem.

Approfondimenti: , , , ,

Argomento: Varie dalla Rete

Commenti (15)

RSS commenti

  1. Christian ha detto:

    È una bella notizia, ma non basta. Gli operatori trovano sempre un escamotage (Ho dei seri dubbi sulla legittimità dell’obbligo di sottoscrivere il Tim Expert). Tutta la comunicazione degli operatori è scorretta perché ti propongono la linea a un prezzo però poi devi aggiungere, per forza, servizi. Ci vorrebbe una legge che impedisca agli operatori di beffarsi dei clienti. In ogni senso.

  2. Sauro ha detto:

    E se invece tutti noi volassimo dalla finestre telefonia fissa e mobile…..?
    hhaaaaaa che pace 😌 …nessuno che ti interrompe durante un pantagruelico pasto, una pizza fatta ad ok, quando mangi un cono gelato bello cremoso, quando flirti..😊, quando leggi quel libro che ti coinvolge, quando fai la settimana enigmistica, quando sei in quel luogo ( 🚽 ), quando guardi un film, qando sei a teatro, cribbio quanti quando…

  3. Fabio ha detto:

    Scusate, ma da quando sarebbe stato obbligatorio usare il modem del gestore? Mai usato e mai pagato un modem del gestore in vita mia.

  4. Luka Pessina ha detto:

    Bene io ho fastweb (una calamità) dove lo trovo un modem compatibile e con wifi decente?

  5. Francesco Chifari ha detto:

    E perchè Wind continua a chiamare dicendo che è OBBLIGATORIO usare il loro modem (e quindi vincolo di 48 MESI!)?

Aggiungi un commento