La versione di iTunes con App Store non funziona con Mojave, ma c’è una alternativa

1 ottobre 2018 ore 12:28 | di | 12 commenti

ImazingPer un po’, Apple ha reso disponibile una versione di iTunes – 12.6.5 – con incluso ancora l’App Store, così le aziende hanno potuto gestire le applicazioni sui propri dispositivi. Con il rilascio di macOS Mojave, questa versione di iTunes non funziona più, quindi la soluzione che Cuperino aveva fornito per consentire ad alcuni utenti di scaricare e gestire ancora le applicazioni dal desktop è svanita.

Tuttavia c’è un altra soluzione: Imazing che può scaricare, installare e gestire le applicazioni per i dispositivi iOS. Il funzionamento è semplicissimo:

1. Avviate Imazing sul Mac e collegate il dispositivo.

2. Selezionate il dispositivo nella barra laterale Imazing, quindi fate click su “Gestisci app”.

Imazing gestisci app

3. Imazing esegue la scansione del dispositivo iOS per creare un elenco delle applicazioni installate. L’utility è in grado di leggere anche alcuni file di sistema che contengono l’elenco delle applicazioni che sono state precedentemente installate. Quindi, mostra entrambe le app, quelle installate e anche quelle disinstallate.

Imazing elenco app libreria

Selezionando la scheda Dispositivo si accede invece all’elenco delle solo applicazioni che si trovano sull’iPhone o iPad.

Nella sezione Libreria viene mostrato:

– Le app presenti sul dispositivo, quelle installate hanno un segno di spunta nella colonna “Installato”.

– Le app precedentemente installate e poi rimosse sono contraddistinte dall”icona delle nuvola di iCloud con la freccia verso il basso, e con un click è possibile effettuare il download.

– Le applicazioni scaricate tramite Imazing che vengono archiviate sul Mac in modo da poter effettuare nuovamente l’installazione in qualsiasi momento sul dispositivo attuale o su un altro. Questi mostrano un cestino icona nella colonna Download.

4. Per scaricare e installare un app da iTunes Store, click sul pulsante “Aggiungi da App Store”. nella successiva finestra di dialogo bisogna digitare il nome dell’app nell’apposito campo di ricerca.

ATTENZIONE: Imazing può scaricare solo applicazioni che sono state già acquistate o scaricate gratuitamente dall’App Store con l’ID Apple utilizzato con il dispositivo corrente. Se desiderate scaricare una nuova app sul Mac (o PC) con Imazing, bisogna acquistarla dell’iPhone o iPad, senza scaricarlao. Poi, da Imazing è possibile scaricare l’app, installarla sul dispositivo, e salvare il file sul computer.

5. Prima del rilascio di iTunes 12.7, con la sincronizzazione iTunes una copia delle app acquistate su App Store venivano archiviate sul Mac. L’aggiornamento di iTunes 12.7 e successivi non eliminano le applicazioni esistenti, che quindi è possibile aggiungere alla libreria delle app Imazing.

Click sul pulsante con la freccia rivolta in giù che si trova in basso a sinistra, e scegliete “Importa .ipa dalla libreria”. Individuare l’applicazione che desiderate aggiungere – il suo file ha il nome dell’applicazione seguito dall’estensione .ipa – quindi fate click su Scegli. L’applicazione sarà così disponibile in Imazing e si potrà installare su altri dispositivi iOS.

Imazing installa ipa

È inoltre possibile aggiungere applicazioni alla libreria delle app di Imazing trascinando il file .ipa direttamente nella finestra quando è selezionata la scheda Libreria.

Imazing è in italiano, si può scaricare una versione di prova gratuita, una licenza costa €40.

Approfondimenti: , ,

Argomento: iTunes, Mac

Commenti (12)

RSS commenti

  1. EM ha detto:

    Grazie Stefano,
    questa applicazione potrebbe farmi riconsiderare l’installazione di Mojave abbandonando iTunes 12.6.5 .
    Trovo comunque un pò complicato il passaggio necessario a scaricare una nuova app sul Mac con Imazing:
    ” acquistarla dell’iPhone o iPad, senza scaricarla sul dispositivo. Poi, da Imazing è possibile scaricare l’applicazione, installarla sul dispositivo, e salvare il file sul computer ”

    Scaricherò la versione di prova.
    Ancora grazie
    EM

  2. Tonino ha detto:

    Mi facessero sapere quali altre applicazioni non funzionano più con Mojave, così mi preparo a NON installare il nuovo macOS. Pasquale er fortuna Mojave non lo devo installare sul mio vecchio iMac, e cioè quello con iTunes con il quale sincronizzo il mio iPhone, ma volevo installarlo sul MacBook Pro retina del 2015, e su questo con quello che faranno ad iTunes mi interessa poco. Però Apple ce la sta mettendo tutta per renderci la vita difficile.

    • Tonino ha detto:

      Ops. Pasquale non centra niente. Volevo scrivere: per fortuna Mojave non lo devo installare sul vecchio Mac… ecc ecc. Pardon 😂

  3. ilfolle ha detto:

    domanda, quale versione di itunes puo essere supportata da el capitan?
    12.8?
    e se per caso volessi tornare alla 12.6.5 come posso fare?
    Luca

  4. Carlo 58 ha detto:

    Stefano una domanda, che tu sappia qual è stato il motivo di togliere la possibilità di sincronizzare le applicazioni perché io ancora non l’ho capito, quando è stato rilasciato iOS 12 ho fatto nel mio iPad Pro e iPhone l’installazione pulita,ed ho dovuto installarmi più di 60 applicazioni ad una ad una con un fastidio enorme ! Spero che Apple rilasci una versione dj iTunes che ci riconsentirà di sincronizzare le applicazioni..

    • Stefano Donadio ha detto:

      La seccatura di una installazione pulita non è cambiata di molto, prima dovevi cercare e selezionare 60 app da iTunes, adesso le selezioni e le scarichi dall’App Store direttamente dal dispositivo.

      Poi c’era anche l’inconveniente che con iTunes le app occupavano prezioso spazio su Mac.

      • EM ha detto:

        Stefano,
        la scelta di Apple di togliere le applicazioni da iTunes non é, a mio parere, difendibile, né con motivi di spazio o altro.
        ‘E semplicemente una delle tante ultime pessime trovate dei nuovi geni di Apple, alla quale aggiungo il nuovo iBooks o Books come si chiama adesso e che é diventato inutilizzabile per vari motivi (che ho già espresso in un altro post).

        EM

        • Stefano Donadio ha detto:

          Per iBooks (Libri) ti ho risposto, la funzione di ricerca c’è sempre, ti ho allegato anche una schermata.

          Per iTunes, erano in pochi ad utilizzare l’App Store integrato. Scarichi l’app, colleghi l’iPhone, trasferisci l’app, si fa prima a scaricarla direttamente da iPhone. Personalmente, erano anni che non usavo l’App Store integrato.

  5. Alfonso ha detto:

    si pero alcune app sono uscite dallo store per cui non si possono più scaricare.
    iTunes con il backup delle app era molto comodo..

  6. Carlo ha detto:

    Secondo me la funzione più comoda non era tanto quella di poter togliere/mettere le applicazioni ma quella di poterle organizzare, cosa che diventa molto frustante quando hai molte schermate e cerchi di farlo direttamente dal dispositivo, io ho risolto il problema con una VM in wmware con installato Sierra e il vecchio iTunes

Aggiungi un commento