Apple non rivelerà più quanti iPhone ha venduto

| 2 novembre 2018 | 2 commenti

Quella di ieri è stata l’ultima conferenza sui risultati finanziari trimestrali in cui Apple ha indicato il volume di vendite degli iPhone (e anche degli iPad e Mac). Infatti, dal prossimo trimestre – Q1 2019 – verrà fornita una “dichiarazione qualitativa” che spiegherà solo se gli iPhone hanno venduto bene o no, ma senza specifiche l’effettivo numero di smartphone commercializzati. LO stesso accadrà anche per tablet e computer.

Inoltre, la voce di bilancio “Altri prodotti” verrà rinominata “Wearables, Home, and Accessories”, e oltre all’Apple Watch, ai prodotti Beats e all’HomePod, verranno inclusi anche i dati relativi all’iPod touch.

Probabilmente, la decisione di Cupertino scatenerà i complottisti, tuttavia è il caso di evidenziare che fino adesso l’indicazione del numero di iPhone venduti da parte di Apple rappresentava una “anomalia” in quanto Samsung, Huawei e gli altri produttori del lato oscuro non hanno mai fornito i dati di vendita per i singoli modelli di smartphone, ma indicato semplicemente l’andamento generale delle vendite delle rispettive divisioni mobile. 

Tag: , , ,

Argomento: iOS, Notizie Apple

Commenti (2)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. MelaVerde ha detto:

    fanno benissimo, il numeretto è direttamente irrilevante se non per quegli haters che dicono “Apple ha venduto un iphone in meno rispetto al trimestre precedente gne gne” .

  2. Enrico ha detto:

    Non sono per niente d’accordo.
    L'”anomalia” per me è sempre stato uno degli aspetti della “classe” di Cupertino!

    Ora non solo Apple ci rimette in “immagine”, ma passeranno più facilmente le BALLE dei vari Gartner e IDC che già oggi “passano per conclusioni” invece che per delle semplici “stime” come dichiarato.
    Relativamente ai Mac Gartner per i terzo trimestre 2018 ha “stimato” vendite per 4,928 milioni di pezzi con una perdita Y/Y dll’8,5% …
    … mentre IDC addirittura ha “stimato” vendite per 4,762 milioni con una perdita Y/Y dll’11,6%.
    Invece i dati VERI sono di vendite per 5,299 milioni con una perdita assai contenuta all’1,6%! Visti i corposi ritardi negli aggiornamenti per me sotto sotto c’è stato persino un “aumento proporzionale” di vendite che non potrà non trovare conferme nella prossima trimestrale.

    Cupertino … ripensateci!

Aggiungi un commento