Qualcomm: alla fine del 2019 i primi smartphone Android 5G

5 dicembre 2018 ore 09:47 | di | 0 commenti

Qualcomm 5G aziende

Continua la guerra a distanza tra Qualcomm e Apple. Solo ieri è circolato il rumor che bisognerà attendere il 2020 per avere un iPhone con modem 5G, e dalle Hawaii dove si è svolto lo Snapdragon Technology Summit,  Cristiano Amon, presidente di Qualcomm ha fatto sapere che alla fine del 2019 tutti i produttori di Android avranno almeno un modello di smartphone top di gamma che supporta il 5G.

Inoltre, Amon ha mostrato una grafico con l’elenco delle varie aziende produttrici di smartphone che hanno collaborato allo sviluppo della tecnologia 5G, dal quale non a caso manca Apple: Asus, Fujitsu, Google, HMD, HTC, InSeeGo, LG, Motorola, Netgear, NetComm Wireless, OnePlus, Oppo, Samsung, Sharp, Sierra Wireless, Sony, Telit, Vivo, WingTech, WNC, Mi e ZTE.

Del resto Cupertino e Qualcomm da tempo sono ai ferri corti impegnate in una serie di cause in Tribunale con accuse reciproche di violazione di brevetti. Da parte sua Apple ha deciso di utilizzare sui nuovi iPhone XS, iPhone XS Max e iPhone XR solo modem 4G prodotti da Intel, ma sfortunatamente il colosso di Santa Clara ha sempre dimostrato di essere un passo indietro rispetto a Qualcomm, e recentemente Samsung in uno spot anti-iPhone ha sottolineato proprio come il Galaxy S9 offra la connessione LTE più veloce del mondo a differenza dello smartphone Apple.

Con il 5G, la velocità di trasmissione dati sarà da 10 a 100 volte più veloce rispetto al 4G, e un film si potrà scaricare su un telefono 5G in pochi secondi, ad esempio.

È il caso di ricordare che Apple non è mai stata tempestiva nell’adottare le nuove tecnologie di trasmissione dati, neppure quando era in buoni rapporti con Qualcomm. Il primo iPhone, per esempio, è stato lanciato senza il supporto per lo standard 3G all’epoca all’avanguardia, mentre l’integrazione 4G LTE è arrivata molto più tardi rispetto ai concorrenti, con l’iPhone 5 nel 2012.

Approfondimenti: , , , ,

Argomento: iOS, Varie dalla Rete

Aggiungi un commento