Huawei 5G non verrà utilizzato nel Regno Unito per ragioni di sicurezza

6 dicembre 2018 ore 14:18 | di | 8 commenti

Huawei

British Telecom, l’ex monopolista statale britannico della telefonia, ha fatto sapere che non utilizzerà le infrastrutture 5G prodotte da Huawei per rischi collegati alla sicurezza nazionale. Inoltre, saranno smantellate anche tutte le tecnologie utilizzate per la realizzazione delle reti 3G e 4G esistenti del colosso cinese. Huawei potrà comunque fornire supporto infrastrutturale, ad esempio per le antenne dei telefoni.

La decisone arriva all’indomani di un rapporto dei servizi segreti britannici che ha messo in guardia i vari gestori telefonici del Regno Unito sulla pericolosità di utilizzare la tecnologia Huawei.

In precedenza, un senatore americano aveva avvisato che Huawei è un’arma del Governo di Pechino, e servirebbe per spiare le comunicazioni delle basi statunitensi all’estero che viaggiano su reti commerciali realizzate dal colosso cinese. Anche FBI, CIA e NSA hanno invitato a non utilizzarei cellulari e altri servizi realizzati da Huawei la cui vendita è stata proibita negli Stati Uniti e anche nei negozi presenti all’interno delle basi NATO.

Secondo il sempre ben informato Wall Street Journal (WSJ), in questo momento gli Stati Uniti stanno cercando di convincere gli alleati, in modo particolare Germania, Giappone e Italia, a non utilizzare infrastrutture per le comunicazioni prodotte da Huawei, offrendo in cambio importanti incentivi.

Alla fine di novembre, la Nuova Zelanda ha seguito l’esempio di Stati Uniti e Australia vietando l’uso delle infrastrutture della rete 5G prodotte da Huawei. 

Da parte sua, Huawei ha espresso il suo rammarico per essere considerata come una azienda-spia governativa, ricordando che vende i suoi prodotti incluse le antenne per le comunicazioni ad oltre 5000 gestori telefonici tra cui Vodafone e Tre, in 170 Paesi.

Approfondimenti:

Argomento: Varie dalla Rete

Commenti (8)

RSS commenti

  1. luca ha detto:

    che dire il fatto che altri lo usino e’ garanzia di sicurezza a mio parere…

  2. iRicky66 ha detto:

    Se la detto un senatore che è un arma del governo di Pechino, sarà sicuramente vero come le armi chimiche di Sadam. mah ….

    • Stefano Donadio ha detto:

      Gli Stati Uniti sono preoccupati per la potenziale applicazione di una Legge sull’intelligence nazionale cinese, approvata nel 2017, che apre alla collaborazione tra stato e aziende nazionali sull’intelligence.

      • iRicky66 ha detto:

        Credo comunque che lo possono fare di nascosto anche gli U.S.A (CIA) quello di spiare il traffico dati e anche le conversazioni. L’importante è sapere chi ti controlla e perché.

        • Stefano Donadio ha detto:

          Una cosa è spiare tramite un servizio segreto ed un’altra é farlo tramite una azienda che produce dispositivi per le comunicazioni. Tra l’altro il fondatore di Huawei, il padre di Wanzhou Meng, é un ex Generale dell’esercito cinese…

  3. Raffaele ha detto:

    La solita concorrenza sleale cinese nei confronti di Microsoft….
    Il bue che chiama cornuto l’asino 😀

Aggiungi un commento