Qualcomm perde una causa contro Apple

15 gennaio 2019 ore 14:12 | di | 0 commenti

Il Tribunale regionale di Mannheim (Germania) ha respinto il ricorso di Qualcomm che chiedeva di condannare Apple per aver violato un suo brevetto. Secondo i giudici tedeschi, il brevetto in questione non è stato violato installando i chip Qualcomm negli iPhone.

Apple si era opposta spiegando che il brevetto era detenuto illegalmente da Qualcomm, dal momento che non inventava nulla di nuovo.

Qualcomm ha avviato una “guerra dei brevetti” nei confronti di Apple. Il tutto è iniziato dopo una multa milionaria comminata dall’antitrust della Corea del Sud, grazie anche alla collaborazione di Cupertino, che ha denunciato il comportamento sleale del suo ex fornitore di modem per iPhone. Per ritorsione, Qualcomm ha chiesto ad Apple “royalties eccessive” per i suoi brevetti FRAND, costringendo Cupertino a rivolgersi a Intel.

Prima di questa causa, e sempre in Germania, Qualcomm è riuscita a bloccare le vendite degli iPhone 7 e iPhone 8 per via di un altro suo brevetto. Tuttavia, si è trattato di una Vittoria di Pirro, infatti gli iPhone 7 e 8 rappresentano appena il 3% degli smartphone Apple acquistati dai tedeschi, e probabilmente chi ne desiderava uno avrà scelto i nuovi iPhone XR, iPhone XS e iPhone XS Max.

Al momento è in corso quella che si può definire la madre di tutte le cause promossa della Federal Trade Commission (FTC), l’agenzia governativa americana che si occupa di disciplinare le telecomunicazioni. Secondo la FTC Qualcomm ha utilizzato la sua posizione e il suo portafoglio di brevetti per imporre condizioni anticoncorrenziali per la fornitura dei suoi modem e le relative licenze ai vari produttori di telefoni cellulari, compromettendo il mercato della libera concorrenza in questo settore.

La FTC chiamerà a testimoniare diversi produttori di smartphone come Huawei e Lenovo, che Qualcomm ha minacciato ventilando la possibilità di non fornire più i chip per i loro smartphone durante i negoziati per la concessione delle licenze, costringendo le due aziende a siglare contratti esclusivi per la fornitura dei chip che di fatto hanno danneggiato gli altri produttori a cui per altro Qualcomm si è rifiutata di concedere le licenze.   

Approfondimenti: , , , , , ,

Argomento: iOS, Notizie Apple

Aggiungi un commento