La Tela del Ragno: Apple Arcade, perchè mi abbonerò

| 15 aprile 2019 | 2 commenti

Apple apple arcade apple tv ipad pro iphone xs

Il nuovo servizio Apple Arcade sembra essere la conferma definitiva che la struttura economica dell’App Store è dominata dai giochi free-to-play con acquisti in-app.

Apple ricava molti soldi da questo sistema, così, piuttosto che sostituirlo, ha aggiunto un nuovo servizio progettato per fornire un flusso di entrate per gli sviluppatori che realizzano un diverso tipo di videogame, e strizza l’occhio alle persone che amano questi giochi.

Sono un grande appassionato di videogame come Monument Valley e Alto’s Odysseys, così come le altre persone che vivono con me in casa, di conseguenza siamo il pubblico perfetto per Apple Arcade. C’è qualcosa di liberatorio nel sapere che, non riuscendo a finire un gioco o trovandolo noioso, basterà sfogliare la sezione Arcade dell’App Store alla ricerca di qualcosa di diverso con cui giocare.

L’abbonamento Apple Arcade costerà di più rispetto all’attuale spesa mensile in giochi? Quasi sicuramente, si. Ma, Apple Arcade sarà conveniente se sarà popolato da un buon numero di giochi dal forte impatto, serve qualcosa come Halo, e che non dovranno essere disponibili per le altre piattaforme, almeno non immediatamente Quindi, a seconda della qualità dei giochi offerti dal servizio,  Arcade potrebbe essere davvero il nuovo fiore all’occhiello di Cupertino, invidiato dalla concorrenza.

C’è da capire come Cupertino convincerà gli sviluppatori di giochi a lavorare per Apple Arcade. Anche se alla fine questo servizio di gaming risulterà ottimo e conveniente per i consumatori, non funzionerà se gli sviluppatori non potranno lavorare con tranquillità sapendo di un ritorno economico certo e convincente.

Credo che Tim Cook & C. si siano seduti attorno ad un tavolo e cercato di individuare tutti gli elementi necessari perchè Apple Arcade possa diventare realmente una piattaforma di giochi di successo.

Sono anche incuriosito dall’annuncio che sul Mac App Store ci sarà una sezione Apple Arcade. Probabilmente, i videogame saranno multipiattaforma grazie alla nuova strategia di Apple di creare app e giochi che girano indifferentemente sia sui dispositivi iOS, sia sui Mac e anche su Apple TV, a cominciare da questo autunno.

Presumibilmente, Apple ha qualche asso nella manica per rendere relativamente facile per gli sviluppatori realizzare giochi per iOS che possono essere anche installati sul Mac a partire da questo autunno. Vedremo.

La Tela del Ragno è l’editoriale, ma senza editore, di Spider-Mac, ma come un editoriale tratta un problema o un fatto di rilevante attualità legato al mondo Apple.

Tag: ,

Argomento: La Tela del Ragno

Commenti (2)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. Ivan ha detto:

    Secondo me è un abbonamento che funziona per la famigle dopo almeno un paio di persone sono appassionati di giochi.

  2. Mauro ha detto:

    Come hai già scritto giustamente tu, a fare la differenza sarà il catalogo. Faccio un parallelo con il servizio della Playstation (PS Now): sulla carta un’ottima idea, poi guardi il catalogo e sembra il cesto dei giochi in offerta speciale (per non dire dei fondi di magazzino) che trovi al centro commerciale o al negozio di videogiochi sottocasa.

Aggiungi un commento