macOS Mojave: come funziona l’opzione “Usa come modello” del Finder

| 9 maggio 2019 | 2 commenti

Usa come modelloUna delle funzioni meno conosciute del Finder è “Blocco moduli” che con macOS Mojave è stata rinominata in “Usa come modello”, che come si può facilmente intuire  è un sistema per creare un modello di un documento.

Per esempio, create un documento vuoto di TextEdit, salvatelo sulla scrivania, selezionatelo, e premete ⌘-I, quindi mettete il segno di spunta all’opzione “usa come modello”. Fate doppio click sul documento e otterrete una copia, completa di tutti i contenuti del documento originale. Il file originale rimane inalterato.

È possibile utilizzare questa funzione con qualsiasi tipo di file, ma, naturalmente, non è utile per tutti i documenti.

Tag: , ,

Argomento: Mac

Commenti (2)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. Stefano ha detto:

    Utilissima. Grazie

  2. sergioviscoSergio ha detto:

    Veramente utile!
    Io come alternativa prendevo il file e lo zippavo: in questo modo, bastava un doppio click ed il file veniva decompresso creandone un “doppione”.
    In pratica il file zippato e’ un modello… questo e’ utile se si vogliono creare cartelle (vuote e non) che hanno stesso nome o che contengano la stessa gerarchia di cartelle!

    Questa opzione che hai appena svelato e’ ottima! Grazie dei tuoi utilissimi articoli!

Aggiungi un commento