Apple lancia un programma di sostituzione del display dei MacBook Pro 13″ 2016

| 21 maggio 2019 | 3 commenti

Apple ha riscontrato che su un limitato numero di MacBook Pro 13″ 2016 con e senza Touch Bar venduti tra ottobre 2016 e febbraio 2018 il display può presentare uno dei seguenti difetti:

– La retroilluminazione del display mostra aree brillanti sull’intera area inferiore dello schermo in modo continuo o intermittente

– La retroilluminazione del display smette di funzionare completamente

Si tratta del cosiddetto Flexgate. In pratica, nella parte inferiore del display si potrebbe verificare un problema di illuminazione non uniforme. Il difetto sembra essere causato dall’usura della piattina che collega la scheda madre del portatile al display, che causa un effetto che assomiglia alle luci di un palcoscenico. Con l’andare del tempo, il problema potrebbe peggiorare fino a rendere inutilizzabile il monitor.

Apple è già intervenuta aumentando di 2 millimetri le dimensioni della piattina, almeno stando ad una segnalazione di un utente di MacBook Pro 13” 2018, poi confermata anche dal famosissimo sito iFixIT che ha analizzato la piattina di un MacBook Pro 15” 2018 con quella di un modello del 2016.

Per identificare il modello del computer e per vedere se è idoneo al programma, scegliete dal menu Apple ()la voce Informazioni su questo Mac.

Il programma estende la garanzia per 4 anni dopo quello di vendita del computer. Come di consueto, chi ha già fatto riparare a proprie spese il display, può contattare Apple per essere rimborsato.

Tag: , , ,

Argomento: Mac

Commenti (3)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. Max ha detto:

    Ciao,
    Ho verificato ed il mio Mac rientra nel programma.
    In cosa consiste l’intervento? Cambiano il display? Intervengono su tutti i Mac indipendentemente dal fatto che ci sia o meno il problema o lo verificano prima?
    Grazie.

Aggiungi un commento