iOS 13 finalmente guadagna una funzionalità che Android ha dal 2016

| 20 giugno 2019 | 0 commenti

Consumo limitato di datiAnche se oggi non è difficile avere un piano dati illimitato, molti, me compreso, ne hanno ancora uno con un monte gigabyte mensile definito, e comunque quando si viaggia all’interno della Comunità Europea ogni megabyte è prezioso visto che si hanno a disposizione una manciata di GB, per non parlare di quando ci si trova in un Paese extracomunitario.

Apple ha deciso di introdurre un nuova funzionalità in iOS 13 che si chiama “Consumo limitato di dati”, che dovrebbe aiutare a evitare di esaurire i GB prima della fine del mese.

Non si tratta di una novità assoluta nel campo degli smartphone, infatti è presente da Android 7.0 (2016) sui dispositivi del lato oscuro dell’informatica.

Apple non ha fornito molto dettagli su come funziona esattamente “Consumo limitato di dati”, ma se prende spunto dalla sua controparte Android, dovrebbe forzare le app a ridurre la qualità delle foto, disattivare la riproduzione automatica dei video, comprimere i dati, e altro ancora.

In realtà anche adesso è possibile fare qualcosa del genere, ad esempio disabilitando l’aggiornamento delle app in background o agendo su altre impostazioni, ma bisogna farlo manualmente per ogni singola applicazione.

Per attivare “Consumo limitato di dati” è sufficiente andare in Impostazioni/Cellulare/Opzioni dati cellulare e spostare il relativo l’interruttore.

Probabilmente, oltre a far risparmiare dati internet, “Consumo limitato di dati” dovrebbe aiutare a migliorare anche la durata della batteria.

Tag: , , ,

Argomento: iOS

Aggiungi un commento