Come spegnere il Mac ad un certo orario

| 11 luglio 2019 | 6 commenti

Ci sono situazioni in cui potrebbe essere necessario spegnere il proprio Mac ad un certo orario, ad esempio al termine di un download che è previsto terminerà solo dopo diverse ore, magari nel cuore della notte quando non si è al computer e non si desidera lasciarlo acceso.

Lanciate il Terminale (si trova nella cartella Applicazioni/Utility) e digitate il seguente comando seguito da Invio, tenendo presente che yy è l’anno, mm il mese, dd il giorno, hh l’ora e mm i minuti

sudo shutdown -r yymmddhhmm

Quindi, se ad esempio si desidera spegnere il Mac alle 3 e 15 minuti della notte del 21 febbraio 2015, il comando da digitare è il seguente:

sudo shutdown -r 1502210315

Il Terminale confermerà lo spegnimento programmato del Mac.

Terminale spegnimento programmato

Se invece il Mac deve essere spento dopo un certo numero di minuti, il comando da digitare nel Terminale è quest’altro, dove +number è il numero di minuti:

sudo shutdown -h +number

Quindi, per impostare lo spegnimento dopo 30 minuti la stringa è la seguente: 

sudo shutdown -h +30

Tag: , , ,

Argomento: Mac

Commenti (6)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. Kernel Panic ha detto:

    Nel caso si volesse annullare il comando, qual è la stringa da digitare?

  2. mrphobia ha detto:

    Perché non da Risparmio energia? Cliccando su programma è più facile…

    • Stefano Donadio ha detto:

      Il comando da Terminale è per una sola volta, invece utilizzando la quasi uguale opzione di Risparmio Energia delle Preferenze di Sistema poi bisogna ricordarsi di disabilitarla altrimenti lo spegnimento viene sempre ripetuto per il giorno della settimana impostato 😉

  3. Roberto Dolza ha detto:

    Ottimo suggerimento e grazie!

  4. David ha detto:

    Ottimo! lo cercavo da tempo, spesso mi tocca lasciare acceso il mac tutta la notte per dei render quando invece vorrei che si spegnesse dopo 4ore magari…. cosa che da risparmio energia non puoi fare perché il limite è 3h.
    Grazie mille Stefano! 🙂

Aggiungi un commento