Apple Card, la carta di credito di Cupertino, è disponibile (per pochi)

| 6 agosto 2019 | 8 commenti

Apple Card panzarino Apple Card rate

L’Apple Card, la rivoluzionaria carta di credito di Cupertino realizzata in collaborazione con Goldman Sachs e MasterCard, è disponibile da oggi per un ristretto numero di utenti americani che aveva compilando il modulo sul sito di Cupertino per essere avvisati quando sarebbe stata disponibile.

Come ha spiegato Matthew Panzarino di Techcrunch, una volta apparso l’avviso della disponibilità sull’app Wallet dell’iPhone, è stato necessario inserire solo qualche informazione (la maggior parte erano pre-compilate, prese direttamente dall’ID Apple), per poter subito utilizzare l’Apple Card online e nei negozi fisici tramite iPhone e Apple Watch.

Panzarino ha evidenziato la facilità e la libertà con cui è possibile scegliere il sistema di pagamento, in un’unica soluzione sul proprio conto corrente bancario o in rate, il cui numero si può determinare a seconda delle proprie esigenze (ed è sempre chiaramente indicato l’ammontare degli interessi).

Ma, il vero di punto di forza dell’Apple Card sono i premi, in forma di cash back: si ha un rimborso del 3% su tutti gli acquisti effettuati su Apple Store, App Store e abbonamenti Apple, il 2% per gli acquisti Apple Pay, e l’1% per le spese effettuate con la carta fisica, quest’ultima in titanio e da utilizzare quando non è possibile pagare con quella virtuale. A differenza degli altri premi delle varie carte di credito, il cash back dell’Apple Card è disponibile entro la stessa giornata dell’acquisto, e si possono effettuare tre trasferimenti gratuiti per un importo massino di $10 sul proprio conto corrente.

 

L’unico appunto di Panzarino riguarda la tipologia dei premi, al cash back preferisce i punti per i voli che gli permettono di viaggiare in prima classe.

Naturalmente, Cupertino ha prestato particolare attenzione alla sicurezza dei pagamenti online quando non è possibile utilizzare Apple Pay. Infatti, l’app Wallet genera un numero di carta di credito semipermanente, si può continuare a utilizzarlo come si desidera, ma, spremendo un pulsante sull’app Wallet si può rigenerare il PAN (numero di conto primario), fornendo un nuovo numero di carta di credito in qualsiasi momento. 

Panzarino ha anche elogiato ‘interfaccia grafica dell’Apple Card, che raggruppa automaticamente le spese per tipologie colorate, che “tingono” la carta sull’Apple Wallet. Ad esempio, se la maggior parte delle spese sono per cene in ristoranti, la carta diventerà giallo-arancione, mentre diventerà arancione-rosa in eco di numerosi acquisti che rientrano nella categoria “divertimenti”. 

Entro al fine di agosto, Apple Card sarà disponibile per tutti gli utenti di iPhone. Per quanto riguarda l’Europa, , sebbene Cupertino si sia già preoccupata di registrare il nome come marchio, è impossibile fare una previsione se e quando sarà disponibile in Italia e nel resto della UE.

Tag: ,

Argomento: Notizie Apple

Commenti (8)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. Ferdinando ha detto:

    Per esempio io dei punti per i voli non me ne farei nulla

  2. Tonino ha detto:

    Rivoluzionaria per che cosa? A me sembra una carta normale carta di credito. Io per esempio ho diverse carte Unicredit: ricaricabile, rimborsabile a rate ecc ecc. I punti di forza sono i premi? Cioè come i bollini che ti danno al distributore ad ogni pieno di gasolio e dopo tre anni di bollini ti danno un asciugamano da mare?

    • Stefano Donadio ha detto:

      1. Nessun costo annuale
      2. Stabilisci tu come pagare, unica soluzione, rate e numero quindi anche l’ammontare degli interessi.
      3. I punti sono soldi, fino al 3% sugli acquisti effettuati che puoi richiedere nello stesso giorno dell’acquisto.

      Trovami un’altra carta così…

  3. Andrea ha detto:

    Il solo fatto che non abbia un costo annuale la rende quasi unica.

  4. Fabio ha detto:

    Carta Aura di Findomestic la “regalavano” al termine di un finanziamento. Puoi decidere se pagare a fine mese o in “comode” rate. Quanta gente si è rovinata con carta Aura? Te la regalo per fartela usare ma il costo lo paghi con gli interessi.

  5. Marco ha detto:

    Date un’occhiata alla carta Hype (https://www.hype.it).
    E’ una prepagata Mastercard compatibile Apple Pay, gratuita fino a 2500€ di spesa/anno e la richiedi in pochi minuti. Ti danno 10€ di bonus alla prima ricarica, Buoni Amazon se inviti 5 amici e tanto tanto altro.
    Ed hai un vero e proprio conto corrente con tanto di IBAN.
    Bella l’App anche per i micro pagamenti istantanei fra colleghi, amici, gruppi di genitori (solo per citare con chi la uso più spesso) possessori di Hype.
    E’ un must have in attesa della Apple Card 🙂 che proverò di certo se e quando sarà disponibile nel nostro paese.

Aggiungi un commento