Moof! Missioni frenetiche in una calda estate

| 18 agosto 2019 | 0 commenti

World of Tanks

È ufficiale: la mia è una estate consacrata alla riscoperta di giochi divertenti abbastanza recenti, e dopo Thrones of Britannia, adesso mi sono appassionato a World of Tanks.

Dedicato alle battaglie fra mezzi corazzati e ambientato nel XX secolo, World of Tanks è un gioco d’azione online multiplayer a squadre. Si hanno a disposizione oltre 550 corazzati provenienti da svariati Paesi oltre a undici carri armati made in Italy e nel gioco si ha a disposizione l’officina per modificare e potenziare i mezzi in modo da affrontare le varie missioni, la modalità campagna e gli eventi speciali.

Gli sviluppatori di Wargaming.net sono riusciti ad approntare versioni del gioco per le più svariate piattaforme e, oltre quella per Mac, si può giocare anche su Windows, Linux e console come Xbox One e PS 4. Ovviamente per giocare è necessaria una connessione internet sempre attiva.

Il gioco propone battaglie in tempo reale dove l’azione regna sovrana, ma se come me siete agli esordi, niente panico perché c’è un valido tutorial che vi guiderà passo a passo nel comprendere le meccaniche di gioco, con semplici missioni iniziali in cui prenderete il controllo del nostro fedele mezzo corazzato, per arrivare poi alle varie modalità di gioco.

World of Tanks mac

Il sistema di controllo è piuttosto semplice e preciso con la classica combinazione di tasti (WASD) adibita al movimento che si accompagna al supporto del mouse per mirare e sparare.

Grazie ad alcuni aggiornamenti recenti, il gioco è diventato ancora più bello a livello di grafica e sonoro, e anche se non si ha un Mac potentissimo, il videogame è estremamente scalabile, come si dice in questi casi. Oltre che sul mio fedele MacBook Pro 15” del 2016, dove World of Tanks gira con gran sfarzo di effetti, lo ho provato anche su un MacBook Pro del 2014 con, 6GB di RAM e una scheda Intel integrata con 1GB di RAM condivisa. Ovvio il risultato non è paragonabile a quanto si può vedere sul mio portatile con scheda grafica discreta, ma il gioco non ha mostrato il fianco a problemi. 

Moof! è una rubrica di Spider-Mac in cui trovate brevi pensieri, URL cui andare per documentarvi meglio, un software da scaricare, insomma tante piccole cose che hanno sempre a che fare con il mondo Apple, ma raccontate in un articolo “leggero” che può essere uno spunto di riflessione o di polemica, una provocazione. 

Tag: ,

Argomento: Mac

Aggiungi un commento