L’atto di fondazione di Apple venduto per $1,35 milioni da Sotheby

| 14 dicembre 2011 | 4 commenti

Ron Wayne, il terzo e meno conosciuto fondatore di Apple Computer, su richiesta di Steve Jobs ebbe il compito di redigere un documento di tre pagine che fu firmato il 1 aprile 1976 anche da Steve Wozniak.

Wayne aveva incontrato Jobs mentre lavorava in Atari. Wozniak, che lavorava presso Hewlett-Packard inizialmente non condivideva l’idea di Jobs i trasformare un hobby in un affare, ma Wayne riuscì a convincere Wozniak ad fondare Apple Computer.

Nel documento si stabilì che Jobs e Wozniak avevano ognuno il 45% della nuova società, mentre Wayne il 10%. Undici giorni dopo, Wayne decise di ritirarsi dall’affare e incassò $800. Alle tre pagine originali della fondazione di Apple ne vennero aggiunte altre due che certificavano l’uscita di scena di Wayne. Per la cronaca, il dieci per cento di Apple oggi varrebbe 36 miliardi dollari.

IrzoWkewZ12Q I66XuyIDeoX0

In seguito, non si sa per quale cifra, Wayne ha ceduto i documenti originali della fondazione di Apple, più le due pagine del ritiro di Wayne, ad un collezionista. Nel corso della giornata di ieri, tutti i documenti sono stati venduti nel corso di un’asta di Sotheby a  New York per 1 milione e 350 mila dollari (il prezzo di partenza era di $70.000), ben oltre le stime degli esperti che valutavano le cinque pagine tra i $100.000 ed i $150.000.

Secondo Bloomberg, i documenti sono stati comprati da Eduardo Cisneros, CEO di Cisneros Corp. La famiglia Cisneros, secondo Forbes 2006 è il secondo più ricco imprenditore del Sud America.

Nel video qui sotto, l’ultimo minuto dell’asta di Sotheby.

Tag: , , , , ,

Argomento: Senza categoria

Commenti (4)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. Batman Vintage ha detto:

    Certo che Ron Wayne aveva il senso degli affari…

  2. Leonardo Ferri ha detto:

    1 milione e 350mila dollari, non 35mila 😉

  3. Stefano Donadio ha detto:

    @ Leonardo: ooops, ho corretto grazie.

  4. dix93 ha detto:

    esterrefatto!

Aggiungi un commento