iOS 7 beta 4 risolve una pericolosa falla di sicurezza

| 1 agosto 2013 | 4 commenti

Caricabatteria iPhone

iOS 7 beta 4, che Apple ha rilasciato lunedì scorso, risolve una pericolosa falla di sicurezza che avrebbe potuto consentire ad un pirata informatico di infettare i dispositivi iOS tramite un computer camuffato da caricabatteria.

Tre esperti di sicurezza – Billy Lau, Yeongjin Jang, e Chengyu Song del Georgia Institute of Technology – hanno scoperto la vulnerabilità all’inizio dell’anno, e immediatamente avvisato Apple.

Un portavoce di Cupertino, Tom Neumayr, ha confermato la notizia: “Vorremmo ringraziare i ricercatori per il loro prezioso contributo”, aggiungendo che il problema è stato risolto con iOS 7 beta 4.

I tre esperti del Georgia Institute of Technology hanno effettuato una dimostrazione nel corso della manifestazione Black Hat in svolgimento a Las Vegas. Collegando ad un iPhone un caricabatteria dotato di un minuscolo computer Linux programmato per attaccare iOS (costato appena $45), sono riusciti a fare partire una telefonata.

La falla poteva essere sfruttata dai cyber criminali per infettare con un virus i dispositivi iOS, prendendone così il controllo in remoto rubando password bancarie, numeri di carte di credito, ma anche accedere a e-mail, file di testo, e perfino conoscere la posizione del proprietario del telefono, ha spiegato Lau.

Il problema non riguarda i dispositivi Android dal momento che appare un avviso quando vengono collegati ad un computer.

Tag: , ,

Argomento: iOS

Commenti (4)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. Power Geek ha detto:

    Il problema non riguarda i dispositivi Android dal momento che appare un avviso quando vengono collegati ad un computer

    Meno male che gli OS di Apple sono i più sicuri del mondo 😛 😛 😛

  2. moro ha detto:

    con Android lo avrei beccato subito, con IOS7 beta4 non credo di aver visto passare il nemico

Aggiungi un commento