Accadde oggi: iMac è in vendita (e salverà Apple)

15 agosto 2018 ore 20:30 | di | 3 commenti

IMac Bondi Blue15 agosto 1998 Dopo tre mesi di attesa, è in vendita l’iMac G3.

L’iMac “Bondi Blue” è realizzato in plastiche traslucide e colorate (la tonalità verde mare si ispirava alle acque della celebre spiaggia australiana), una novità assoluta per l’industria dei PC caratterizzata da computer tutti beige.

“Sembra che provenga da un altro pianeta”, commentò Steve Jobs all’epoca, “Un buon pianeta. Un pianeta con designer migliori.”

L’iMac è la prima importante novità presentata da Jobs dal suo ritorno in Apple dopo 10 anni di esilio, e lancia anche uno dei più grandi talenti di design industriale, Jony Ive, che in precedenza si era occupato di rilanciare lo sfortunato Newton MessagePad con uno dei restyling più riusciti. Ma, grazie ad un mandato in “carta bianca”, Ive ha finalmente la possibilità di esprimere tutta la sua creatività con l’iMac, con il quale viene suggellato un legame indissolubile tra Jobs e Ive, durato fino alla morte di Jobs nel 2011.

L’iMac è anche noto per essere il primo computer di successo che ha eliminarto l’uso di porte legacy e il floppy. Ampiamente criticato al momento per non aver compreso le vecchie tecnologie, solo con porte USB per la collegare le periferiche, l’iMac ha contribuito a diffondere questo standard anche sui PC Windows.

IMac ad Chick not geek 780x512

In termini di specifiche, l’iMac vantava un processore PowerPC 750 (G3) a 233 MHz, 32 MB di RAM, un disco rigido EIDE da 4 GB e una scheda grafica ATI Rage IIc con 2 MB di VRAM o ATI Rage Pro Turbo con 6 MB di VRAM.

Tecnologicamente, non è stato uno dei computer Apple più rivoluzionari, ma si differenziava da quelli del lato oscuro dell’informatica oltre che per l’aspetto, anche per il modem telefonico integrato, un opzional per i PC dell’epoca. L’iMac ha inoltre permesso l’accesso al World Wide Web in pochi minuti dalla prima accensione.

I preordini prima del lancio furono eccezionali: oltre 150.000 unità, cosa che permise al titolo azionario Apple di raggiungere quota $ 40, il più alto negli ultimi tre anni.

Approfondimenti: ,

Argomento: Mac

Commenti (3)

RSS commenti

  1. ilfolle ha detto:

    il caso vuole che proprio ora sto installando panther in un iMac G3 bondy blue…

  2. IRicky66 ha detto:

    “L’iMac ha inoltre presso l’accesso al World Wide Web in pochi minuti dalla prima accensione”. Non comprendo cosa volevi dire con questa frase.

Aggiungi un commento