Malwarebytes, il killer degli ad-ware per Mac, ora più sicuro con la scansione mensile

| 27 agosto 2018 | 11 commenti

Se è vero che al momento non esistono virus per Mac, è altrettanto vero che il pazzo Web è infestato di ad-ware, che sotto forma di estensioni per Safari (e anche gli altri browser) si installano più o meno inconsapevolmente da parte dell’utente, per poi mostrare fastidiosi e invasi annunci pubblicitari.

Malwarebytes Anti-Malware (ex AdwareMedic) è stata appositamente progettata per aiutare a scansionare il disco d’avvio del Mac alla ricerca degli ad-ware, e di sbarazzarsene in 1 click.

Per la semplicità d’uso, Malwarebytes meriterebbe di essere considerata un aiApp, infatti una volta lanciata è sufficiente selezionare “Scan” nella colonna di sinistra e poi fare click sul pulsante Confirmai. Dopo qualche minuto d’attesa, verrà mostrato un elenco degli adware individuati. Click su “Remove Selected Adware” e il vostro browser tornerà a funzionare come prima dell’infezione.

Malwarebytes è disponibile in versione premium che scansiona ad intervalli regolari il disco d’avvio alla ricerca di adware, ed una freeware, ma è preferibile quest’ultima perché la prima richiede che l’applicazione sia sempre attiva, quindi rallenta inutilmente il Mac.

La scansione conviene avviarla manualmente ai primi sintomi di “infezione” da adware, però grazie a quest’ultimo aggiornamento è stata introdotta una utile funzionalità, Scheduled Scans (si trova nelle preferenze), che dovrebbe ridurre ulteriormente qualsiasi rischio. Per la versione Premium è possibile programmare scansioni periodiche come si preferisce, mentre per quella gratuita la scansione avviene 1 volta al mese, più che sufficiente per questo genere di pericolo.

Malwarebytes programmazione scan

Tag: , , ,

Argomento: Mac

Commenti (11)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. Fabio ha detto:

    Ciao Stefano ! Mi domandavo se avendo la versione freeware è normale che rimanga l’icona a forma di M di questa app nel menubar? premetto che non presente nelle applicazioni che si avviano al login

  2. Massimo Moro ha detto:

    Io continuo a usare la versione 1.2.6 (di fatto l’ultimo aggiornamento di quello che fu AdwareMedic); le definizioni si aggiornano e non impatta sulle prestazioni del mio Air. Se non erro queste nuove versioni installano una kext e questo un po’ mi lascia perplesso (oltre ad avere letto commenti che appesantisce macOS).

  3. Alessandro ha detto:

    Anch’io devo contraddire Stefano: le ultime versioni di Malwarebytes installano diversi daemon e processi attivi e rimuoverli è piuttosto fastidioso. Altro che nascondere l’icona. Come dice il verbo, nascondere non significa rimuovere. Uso sempre e soltanto la vecchia versione 1.2.6 anche se la nuova è comunque installata. Ma chi non è un utente un po’ esperto è destinato a ritrovarsi MB sempre attivo, anche con la versione free. Non mi è piaciuta l’evoluzione impressa a MB. Comunque, sempre meno intvasivo e intrusivo di FastTask.

    • Stefano Donadio ha detto:

      Questo è quanto impegna il processore la versione freeware di Malwarebytes quando è chiuso e con l’icona “nascosta”

      Monitoraggio 1

      Malwarebytes Premium durante una scansione di routine. Notare la presenza di Malwarebytes

      Monitoraggio 2

      Per quanto riguarda l’icona nella barra dei menu del Finder, serve solo per accedere più velocemente all’applicazione, non significa che è attiva, come dimostra la prima schermata.

  4. Massimo Moro ha detto:

    Sempre esaustivo il nostro Spider-Mac di quartiere!

  5. AB Norme ha detto:

    Ho scaricato la versione 3.6.21 e nella versione Free le scansioni automatiche non sono attivabili

    • Stefano Donadio ha detto:

      Ed è meglio che sia così altrimenti ti troveresti un vero e proprio antivirus sempre attivo che rallenta il Mac. Paradossalmente, se la versione free avesse avuto le scansioni automatiche, e quella a pagamento anche quelle manuali, conveniva comprare una licenza.

Aggiungi un commento