Google presenta il Pixel 4, il primo smartphone a lutto

| 15 ottobre 2019 | 4 commenti

Google Pixel 4 xl all colors just black clearly white oh so orange 1091x675

Google ha presentato il Pixel 4, l’ultima versione del suo smartphone ammiraglia che tuttavia non riesce a ricamarsi una quota accettabile di mercato avendo lo zero virgola e qualcosa.

Il Google Pixel 4 ha il grande merito di introdurre nel modo Android il Face ID, il sistema di riconoscimento facciale con mappatura tridimensionale inventato da Apple (fino adesso le soluzioni di sblocco tramite il volto di Samsung & C. erano facilmente aggirabili con la fotografia del proprietario).

Per quanto riguarda la fotocamera, un po’ a sorpresa Google è andata nella direzione opposta rispetto agli iPhone 11 Pro: niente obiettivo ultra-angolare, ma un super zoom grazie al telefoto da 16MP che affianca la doppia fotocamera da 12MP.   

Google Pixel 4 XL 

Ma passiamo al design: un disastro se non si sceglie il colore nero. Google si è vantata di aver eliminato la “tacca”, ma solo grazie ad un “trucco”: la cornice superiore è spessa il doppio rispetto a quella inferiore cosa che dal punto di vista estetico rende poco equilibrato tutto il telefono. Ma il peggio deve ancora venire: la cornice in metallo che circonda  il display è nera, tanto che il telefono ricorda le buste di una volta bordate di nero per il lutto…

Lutto

Quando ho detto che il peggio doveva ancora venire ho mentito, infatti sul retro il tre obiettivi che compongono il comparto fotografico sono raggruppati in un bel quadrato nero, per fare da pendant con la cornice.

Nei mesi precedenti al lancio dell’iPhone 11, si erano diffuse in rete delle simulazioni al computer (mockup) di come poteva essere il quadrato che raggruppava le tre fotocamera, suscitando non poche critiche. Ma mentre Apple ha trovato un sistema elegante per snellire il quadrato, quello di Google è esattamente uguale a quello immaginato nei mockup degli iPhone 11.

Google Pixel 4 iPhone 11 Pro

Poi ci sarebbe una rivoluzionaria funzionalità che permette di controllare il telefono con i gesti delle mani, ma basta guardare il video dimostrativo per rendersi conto che è inutilizzabile oltre ad avere poco senso.

Prezzi a partire da €759 per il Pixel 4, e da €899 per il più grande Pixel 4 XL. Si possono prenotare da oggi sul Google Play, spedizione entro il 21 ottobre.

Tag: , ,

Argomento: Notizie

Commenti (4)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. Emperor Zurg ha detto:

    È proprio brutto.

  2. Alan ha detto:

    Ma Google non aveva comprato la divisone mobile di HTC, che aveva sfornato un paio di smrtphone esteticamente degni di Apple?

  3. Gigi ha detto:

    Il problema dei Pixel, oltre al design orribile, è la batteria. E con il 4 non l’hanno risolto.

  4. ciaoiphone4 ha detto:

    Proprio brutto, poi i prezzi sono inferiori rispetto a pixel 3 e iPhone 11 solo in Italia o pochi mercati. In USA costa 100$ in più di iPhone 11, perchè ha mantenuto il prezzo del pixel 3, e questo è un suo svantaggio sul suolo americano, dove non li calcolano neanche, in favore di Apple.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *